Francisco Elías de Tejada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Francisco Elías de Tejada y Spínola (Madrid, 1917Madrid, 18 febbraio 1978) è stato un filosofo spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore di Filosofia del diritto presso diverse Università e autore di centinaia di libri e articoli di filosofia e storia del diritto, idee e scienze politiche, rappresentante del tradizionalismo ispanico e del giusnaturalismo europeo.

La moglie così lo descrisse: "In fondo, egli non faceva che seguire l'archittetura più profonda del suo pensiero: gerarchia illuminata dall'amore, dall'umanità, dalla generosità spirituale e dalla comprensione e rispetto per tutti e per tutte le cose che costituiscono il frutto di una Civiltà. Lui amava e rispettava anche i ricordi etnografici più insignificanti agli occhi di un profano. Per lui avevano un valore incalcolabile, perché frutto di una civiltà. Se dovessi definirlo con un motto non saprei dire che questo: conoscere per amare, in ordine e armonia"[1].

Libri[modifica | modifica wikitesto]

  • En torno al concepto de nación, 1939
  • Introducción al estudio de la ontología jurídica, 1942
  • El racismo. Breve historia de sus doctrinas, 1944
  • El hegelismo jurídico español, 1944
  • Las doctrinas políticas en la Baja Edad Media inglesa, 1946
  • La filosofía jurídica en la España actual, 1949
  • Las doctrinas políticas en la Cataluña medieval, Barcellona 1950
  • La causa diferenciadora de las comunidades políticas, 1953
  • La Monarquia tradicional, Madrid, Biblioteca del Pensamiento Actual, 1954
  • Historia del pensamiento político catalán, Sevilla 1963
  • Nápoles hispánico, 1964
  • ¿Qué es el carlismo?, Esciler, Madrid 1971
  • La tradición portuguesa. Los orígenes (1140-1521), Editorial Actas, Madrid 1999
  • La monarchia tradizionale, Edizioni Controcorrente, aprile 2001
  • Europa, tradizione, libertà. Saggi di filosofia della politica [a cura di Giovanni Turco], Edizioni Scientifiche Italiane, 2005, pp. 264
  • Poder y libertad, Ediciones Scire, Madrid 2008, pp. 103
  • Derecho politico, Ediciones Jurídicas y Sociales, Madrid 2008, pp. 143

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Citato in F. de Tejada, La monarchia tradizionale, Edizioni Controcorrente, Aprile 2001, p. 5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]