Esperimento della goccia di pece

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'esperimento.
John Mainstone nel 1990.

Con esperimento della goccia di pece si intende un esperimento a lungo termine per misurare la velocità di discesa della pece nel corso degli anni. Altamente viscosa, a temperatura ambiente la pece impiega decenni per far scendere anche solo una singola goccia.

L'esperimento dell'università del Queensland[modifica | modifica sorgente]

La più famosa versione di questo esperimento venne iniziata nel 1927 dal professor Thomas Parnell dell'università del Queensland di Brisbane, in Australia, per dimostrare ai suoi studenti che alcune sostanze che appaiono solide sono, in realtà, soltanto fluidi altamente viscosi.[1] Parnell versò un campione riscaldato di pece in un imbuto sigillato e lo lasciò sedimentare per tre anni. Nel 1930 aprì il fondo dell'imbuto, permettendo alla pece di scendere all'interno di un bicchiere posto al di sotto.

La caduta dell'ottava goccia, il 28 novembre 2000, permise agli sperimentatori di calcolare che la pece ha una viscosità circa 230 miliardi di volte (2,3 x 1011) maggiore rispetto a quella dell'acqua.[1]

L'esperimento, originariamente, non era svolto in condizioni atmosferiche controllate, per cui la viscosità della pece variava nel corso dell'anno in funzione delle fluttuazioni della temperatura. Tuttavia, dopo la caduta della settima goccia, nel 1988, il locale in cui è svolto l'esperimento è stato munito di aria condizionata, raggiungendo lo scopo di stabilizzare la temperatura anche nella campana che protegge l'imbuto.[2]

Nell'ottobre 2005 venne assegnato a John Mainstone e alla memoria di Thomas Parnell il Premio Ig Nobel in fisica, per l'esperimento sulla discesa della pece.[3]

In molte occasioni gli scienziati hanno perso il fatidico momento. Nel 1988 la settima goccia cadde mentre il professor Mainstone era a prendere un caffè, mentre nel 2000 la webcam posizionata per monitorare l'esperimento si guastò proprio poco prima della caduta dell'ottava goccia. Per questo motivo la nona è stata ripresa da più telecamere che inquadrano anche un orologio posto di fianco alla campana di vetro, così da determinare finalmente con precisione il momento del distacco per anni inseguito da Mainstone.

L'esperimento, condotto al Livello 2 del Parnell Building della Scuola di Matematica e Fisica presso il campus Santa Lucia dell'università del Queensland, è attualmente visibile via internet tramite una webcam.[4][5]

John Mainstone è morto il 23 agosto 2013.

Tabella cronologica[modifica | modifica sorgente]

Pitch drop experiment graph - 2.jpg
Data Evento Durata

(Mesi)

Durata

(Anni)

1927 Inizio dell'esperimento: la pece viene versata nell'imbuto sigillato
1930 Il fondo dell'imbuto viene aperto
Dicembre 1938 Caduta della prima goccia 96-107 8-8,9
Febbraio 1947 Caduta della seconda goccia 99 8,3
Aprile 1954 Caduta della terza goccia 86 7,2
Maggio 1962 Caduta della quarta goccia 97 8,1
Agosto 1970 Caduta della quinta goccia 99 8,3
Aprile 1979 Caduta della sesta goccia 104 8,7
Luglio 1988 Caduta della settima goccia 111 9,3
28 novembre 2000 Caduta dell'ottava goccia 148 12,3

L'esperimento del Trinity College di Dublino[modifica | modifica sorgente]

Un esperimento simile, iniziato al Trinity College di Dublino nel 1944, ha permesso l'11 luglio 2013 di filmare per la prima volta una goccia di pece.[6][7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b The Pitch Drop Experiment. URL consultato il 19 maggio 2011.
  2. ^ Ig Nobel Prize. URL consultato il 19 maggio 2011.
  3. ^ Il Premio Ig Nobel. URL consultato il 19 maggio 2011.
  4. ^ La viscosità della pece. URL consultato il 19 maggio 2011.
  5. ^ Webcam sulla goccia. URL consultato il 21 luglio 2013.
  6. ^ (EN) Trinity College experiment succeeds after 69 years, RTE News Ireland, 19 luglio 2013. URL consultato il 21 luglio 2013.
  7. ^ (EN) Megan Garber, The 3 Most Exciting Words in Science Right Now: 'The Pitch Dropped', The Atlantic, 18 luglio 2013. URL consultato il 21 luglio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Fisica Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fisica