Erlikosaurus andrewsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Erlikosaurus
Stato di conservazione: Fossile
Erlikosaurus feathered.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Divisione Maniraptora
Classe Reptilia
Ordine Saurischia
Sottordine Theropoda
Infraordine Tetanurae
Famiglia Therizinosauridae
Genere Erlikosaurus
Specie E. andrewsi
Nomenclatura binomiale
Erlikosaurus andrewsi
Perle, 1980

L'erlikosauro (Erlikosaurus andrewsi) è un bizzarro dinosauro teropode scoperto negli anni '80 del secolo scorso in Mongolia, in strati del Cretaceo superiore della formazione di Bayan Shireh, risalenti circa novanta milioni di anni fa.[1]

Appartenente al gruppo dei Segnosauridi o Terizinosauridi, come tutti i rappresentanti della famiglia questo animale è rimasto a lungo un mistero. Il corpo particolarmente robusto, il cranio piccolo e dotato di becco e denti deboli, gli arti anteriori armati di formidabili artigli: queste le strane caratteristiche di Erlikosaurus, che rispetto agli altri membri del suo gruppo era piuttosto piccolo (4 metri).

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

La specie tipo, E. andrewsi, fu descritta da Altangerel Perle nel 1980. Il nome deriva da quello del demone Erlik della mitologia mongola e dal nome del paleontologo Roy Chapman Andrews. A quel tempo era l'unico terizinosauro (allora chiamato segnosauro) per il quale fosse stato ritrovato il cranio[1] e questo servì a gettare un po' di luce su questo gruppo poco noto di dinosauri.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b "Erlikosaurus." In: Dodson, Peter & Britt, Brooks & Carpenter, Kenneth & Forster, Catherine A. & Gillette, David D. & Norell, Mark A. & Olshevsky, George & Parrish, J. Michael & Weishampel, David B. The Age of Dinosaurs. Publications International, LTD. p. 142. ISBN 0-7853-0443-6.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]