Emmanuel de Nay, conte di Richecourt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il conte Emmanuel François Joseph Ignace Dieudonné de Nay-Richecourt, conte di Richecourt (Saint-Mihiel, 2 gennaio 1697Nancy, 1768), fu conte di Richecourt e Presidente del Consiglio di Reggenza del Granducato di Toscana dal 1749 al 1757.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Charles Ignace de Nay (m. 1732/5), signore di Pont-sur-Meuse e barone di Richecourt e consigliere di stato del duca Leopoldo di Lorena e di sua moglie Barbe-Catherine de Tailfumyer, figlia di Charles de Tailfumyer, signore di Moranville, egli sposerà Jeanne de Bourcier de Villers figlia di Jean Baptiste Joseph de Bourcier, signore di Villers-en-Haye. Nell'aprile 1756 il conte di Richecourt, viene colpito da un colpo apoplettico e ritorna in Lorena.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Emmanuel e Jeanne ebbero tra i loro figli:

  • Charles Henri Dominique, conte di Richecourt e marchese sovrano di Treschietto;
  • Louise Charlotte che sposerà nel 1751 François Hyacinthe, conte de la Tour en Voivre;
  • Marie Anne, monaca Visitandina, a Nancy.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Santo Stefano Papa e Martire

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Presidente del Consiglio di Reggenza del Granducato di Toscana Successore
Marc de Beauvau, principe di Craon 1749 - 1757 Antonio Botta Adorno