Ekiben

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ekiben
Un tipico ekiben dal prezzo di 1000 Yen, acquistato alla Stazione di Tokyo
Un tipico ekiben dal prezzo di 1000 Yen, acquistato alla Stazione di Tokyo
Origini
Luogo d'origine Giappone Giappone
Dettagli
Categoria piatto unico
Ingredienti principali vari (piccole porzioni di piatti freddi da mangiare fuori casa)
 
Questo bento acquistato presso la Shinkansen è un katsu sandwich.

Con il termine Ekiben (駅弁?) (lett. "il pranzo della stazione")[1] si intende un particolare tipo di bento (pasto confezionato per il consumo fuori casa) che viene venduto in Giappone sui treni e nelle stazioni ferroviarie. Oggi è possibile acquistare vari tipi di ekiben nei diversi punti vendita presenti all'interno delle stazioni: nei chioschi, ai distributori presenti vicino ai marciapiedi ed anche all'interno dei treni.

Gli ekiben vengono forniti con bacchette monouso o con le altre posate necessarie per consumare il cibo. I contenitori utilizzati per gli ekiben possono essere di plastica, legno o ceramica. Molte stazioni ferroviarie giapponesi divennero famose per i loro ekiben particolarmente gustosi realizzati con piatti tipici del luogo. Il periodo d'oro degli ekiben, comunque, è terminato da almeno trent'anni. All'epoca i viaggi in aereo erano molto costosi ed i treni erano più lenti rispetto agli standard odierni; molti turisti ricorrevano a questo tipo di pasto durante i loro viaggi in treno.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) I Kanji della parola ekiben. URL consultato il 21 settembre 2012.
  2. ^ (JA) Junshin Hayashi; Shinobu Kobayashi, Ekibengaku koza, Shueisha, Giappone, 1º settembre 2000. URL consultato il 23 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]