Dynamic Kernel Module Support

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
DKMS
Sviluppatore Dell
Ultima versione 2.2.0.3[1]
Sistema operativo Linux
Linguaggio C
Genere Strumenti di sistema (non in lista)
Licenza GNU General Public License
(Licenza libera)
Sito web linux.dell.com/dkms/

Il Dynamic Kernel Module Support (DKMS) è uno strumento software che serve a generare moduli del kernel Linux i cui sorgenti non sono generalmente disponibili nell'albero dei sorgenti del kernel Linux.

La caratteristica principale di DKMS è che permette la ricompilazione automatica dei driver del kernel ad ogni nuova installazione o aggiornamento di un kernel Linux.

Un altro grande beneficio di DKMS è che permette l'installazione di un nuovo driver su un sistema esistente, in funzione con una qualsiasi versione del kernel, senza la necessità della ricompilazione manuale o dell'inserimento di pacchetti precompilati forniti dal vendor.

DKMS è stato scritto dal Linux Engineering Team alla Dell nel 2003. È incluso in molte distribuzioni, come Ubuntu, Debian, Fedora, SuSE e CentOS. DKMS è software libero rilasciato nei termini della licenza GNU General Public License (GPL) v2 o successive.

DKMS supporta sia i pacchetti in formato RPM che deb.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://linux.dell.com/dkms/permalink/ repository DKMS di Dell

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]