Installazione (informatica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Installazione di Mozilla Thunderbird

In informatica, l'installazione è la procedura di copia sulla macchina e di configurazione di un software.

La procedura di installazione[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente il software viene distribuito sotto forma di pacchetto di file compressi, questo può comprendere un'interfaccia grafica che ne automatizza l'installazione (installer). In altri casi il pacchetto non contiene alcuna interfaccia grafica e per installarlo sarà solo necessario decomprimerlo.

In Linux e in molti altri sistemi operativi *nix l'installazione del software avviene tramite un programma specifico, detto Sistema di gestione dei pacchetti, fornito dal sistema e quindi il software fornisce solo i dati per il suo funzionamento.

L'installazione può inoltre creare delle directory sul disco dove sono contenuti tutti i file utilizzati per la configurazione del programma stesso ed eventualmente, in alcuni sistemi operativi, l'utente può richiedere la creazione di un collegamento per facilitare la successiva esecuzione del software.

Alcuni software eseguiranno la loro configurazione durante la procedura di installazione, altri invece richiederanno all'utente di eseguire un particolare programma di configurazione magari sotto forma di un Wizard.

Spesso il programma stesso di installazione ha la forma di un Wizard e quindi la configurazione avviene al termine dell'installazione o come parte integrante di essa[non chiaro].

Tipi di installazione[modifica | modifica wikitesto]

Nei sistemi operativi Microsoft Windows, all'inizio della procedura di installazione, l'installer può richiedere all'utente di selezionare un tipo di installazione:

  • Minima: il programma viene installato in modo tale da occupare il minor spazio su disco (ovviamente verranno scartate alcune caratteristiche ritenute meno importanti).
  • Tipica/Rapida: il programma viene installato utilizzando la configurazione standard stabilita dal programmatore.
  • Completa: il programma installa tutte le funzioni previste (occupazione massima del disco).
  • Personalizzata: l'utente sceglie quali funzioni installare, quali scartare e in quale cartella installare il programma.

Storicamente i vari tipi di installazioni venivano offerti all'utente verso la fine degli anni '90 per superare il problema del limitato spazio disponibile su disco in raffronto all'elevata capacità offerta dai supporti più utilizzati ai tempi per la distribuzione del software, i CD-ROM. L'installazione minima o personalizzata permettevano quindi di copiare su disco solo la parte necessaria per l'esecuzione corretta del programma lasciando parte dei dati sul supporto originale che veniva letto solo se necessario. Questo però obbligava l'utente ad avere il supporto originale all'interno del lettore e magari a degradare le prestazioni del software nel momento in cui lo stesso doveva accedere ai dati non disponibili sul disco rigido.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]