Dobrota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dobrota
località
Vista di Dobrota nel 1841
Vista di Dobrota nel 1841
Localizzazione
Stato Montenegro Montenegro
Comune Cattaro
Territorio
Coordinate 42°27′14″N 18°46′05″E / 42.453889°N 18.768056°E42.453889; 18.768056 (Dobrota)Coordinate: 42°27′14″N 18°46′05″E / 42.453889°N 18.768056°E42.453889; 18.768056 (Dobrota)
Abitanti 8 169 (2003)
Altre informazioni
Cod. postale 85331
Prefisso (+382) 032
Fuso orario UTC+1
Targa KO
Cartografia
Mappa di localizzazione: Montenegro
Dobrota

Dobrota (Доброта), detta anche Bonentro[senza fonte], è una cittadina del Montenegro di circa 8000 abitanti, compresa nell'area periferica di Cattaro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fu un comune della Provincia di Cattaro, suddivisione amministrativa del Governatorato della Dalmazia, dipendente dal Regno d'Italia dal 1941 al 1943. In lingua italiana la località era conosciuta anche come Bonentro o Sant'Eustachio fin dai tempi della Repubblica di Venezia[senza fonte].


Cittadina indicata come insediamento nel XII secolo sviluppato lungo 7 km di costa. Era una delle località più ricche fra quelle della Bocca del Cattaro, il cui benessere era garantito da una grande flotta di barche a vela adatte ai commerci su lunga distanza permise, a partire dal XVII secolo la costruzione di palazzi e templi in stile barocco. Tra i monumenti rimarcabili vi sono la chiesa di San Iliade e della Madonna della Misericordia del XIV secolo e la Chiesa di Sant’Eustachio del XVIII secolo, quest'ultima con una struttura monumentale, arricchita con pregiati dipinti, paramenti liturgici ed anche trofei di guerra provenienti dai combattimenti terrestri che navali contro gli ottomani, di Ede Murtic è una decorazione a mosaico dalla superficie di cento metri quadrati[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vedi nota a pag 260 in Giuseppe Modrich La Dalmazia Romana - Veneta - Moderna Note e Ricordi Di ViaggioL. Roux e C., Torino-Roma, 1892, ristampa in Edizione e introduzione a cura di Monica Nicolardi, Edizioni CISVA 2010.online

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]