Diego de Buen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diego de Buen
Dati biografici
Nome Diego Eduardo de Buen Juárez
Nazionalità Messico Messico
Altezza 181 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Puebla Puebla
Carriera
Squadre di club1
2009-2012 Pumas UNAM Pumas UNAM 11 (2)
2012- Puebla Puebla 9 (2)
Nazionale
2011 Messico Messico U-20 12 (2)
Palmarès
 Campionato mondiale Under-20
Bronzo Colombia 2011
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 22 febbraio 2012

Diego Eduardo de Buen (Città del Messico, 3 luglio 1991) è un calciatore messicano, centrocampista del Puebla e della nazionale di calcio messicana under 20.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Può giocare sia come centrocampista di copertura, ruolo che ha occupato con le selezioni giovanili messicane,[1] sia da attaccante, come nelle giovanili dei Pumas.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Prodotto delle giovanili dei Pumas, ha l'opportunità di esordire in prima squadra nella Concachampions 2009-2010 nella trasferta contro il Comunicaciones all'ultima giornata del torneo.[3] Gioca da titolare ed è sostituito da Carlos Orrantia al 69º, dopo aver ricevuto un cartellino giallo.[4] Il suo esordio in campionato arriva nell'apertura 2011 il 28 agosto, nella sconfitta interna 1-2 contro il Cruz Azul. Anche in questa occasione viene mandato in campo da titolare e sostituito nel secondo tempo da Michelle Castro dopo aver ricevuto un'ammonizione.[5] Parte da titolare anche nelle successive partite contro Gallos Blancos (sconfitta 4-0, esce all'intervallo per far entrare la punta Eduardo Herrera nel tentativo di recuperare la partita)[6] e Toluca (vittoria 4-1), in cui è però costretto ad uscire dopo mezz'ora per un infortunio ed è sostituito da Neftali Teja. Ritornerà in campo solo alla penultima giornata contro i Jaguares (altra sconfitta 4-0),[7] rilevando negli ultimi minuti Javier Cortés.[8] Ha dichiarato di aspirare a prendere il posto del ritirato Juan Francisco Palencia, giocatore che ha fatto la storia del club auriazul.[9]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Viene convocato dal CT Juan Carlos Chávez nel 2011 nella selezione under 20 per le eliminatorie a Trinidad e Tobago in vista del mondiale di categoria in Colombia. Gioca la sua prima partita contro Cuba il 28 marzo, sostituendo al 59º Marvin Piñón.[10] Alla successiva contro Trinidad y Tobago ottiene il posto da titolare,[11] e alla terza partita contro il Canada segna il goal del 2-0 calciando in rete al volo un rinvio sbagliato del portiere Matthew Stinson.[12] È titolare anche contro Panamá e Costa Rica,[11] partita in cui colpisce un palo.[13] Il Messico si qualifica al mondiale.

Qui de Buen gioca tutte e 7 le partite da titolare[14] al fianco di Jorge Enríquez.[1] Riceve un'ammonizione nella prima partita contro l'Argentina, persa 1-0, poi nella seconda partita contro la Corea del Nord colpisce un palo e mette dentro al 94º il goal del 3-0 su calcio di punizione.[15] Con il pareggio 0-0 contro l'Inghilterra, la selezione messicana accede agli ottavi, dove affronta il Camerun. La partita termina 1-1, ma gli africani sbagliano tutti e tre i calci di rigore e il Messico può giungere ai quarti, nella sfida contro i padroni di casa colombiani, sconfitti per 3-1.[14] In semifinale il Tri deve però cedere al Brasile per 2-0 (de Buen è sostituito al 56º da Piñón)[16] e così conclude il suo mondiale nella finale per il terzo posto contro la Francia battendo i Bleus 3-1 (anche in questo caso de Buen è rilevato da Piñón verso la fine della partita).[17]

Nel luglio 2011 viene inoltre chiamato dal CT Luis Fernando Tena per partecipare alla Copa América dopo che 8 giocatori della nazionale under 22 (la squadra inviata in Argentina era composta quasi solo da giocatori sotto i 22 anni per scelta della Federazione messicana) erano stati rispediti a casa per motivi disciplinari, ma non scende mai in campo e il Messico termina il girone all'ultimo posto.[18]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Aggiornate al 22 febbraio 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Messico Pumas TD 11 5 IL 0 0 - - - 11 5
2008-2009 LA+SD 1+24 0+7 - - - CCL 0 0 25 7
2009-2010 - - - - - - CCL 1 0 1 0
2010-2011 LA 9 0 - - - SL 0 0 9 0
2011-2012 PD 5 0 - - - CCL 4 0 9 0
Totale 50 12 0 0 5 0 55 12

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Pumas: Clausura 2011.

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]