Danza delle ore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La danza delle ore è il ballabile della Gioconda di Amilcare Ponchielli.

L'azione coreografica ha luogo nell'atto III. Durante un ricevimento alla Ca' d'Oro, Alvise Badoero, capo dell'inquisizione di stato, intrattiene gli ospiti con un ballo classico.

Il librettista Arrigo Boito immaginò dodici ballerine che, danzando in cerchio, rappresentassero le dodici ore, e due ballerini che, danzando nel mezzo, raffigurassero le lancette.

Aiuto
Dance of the hours.ogg (info file)
Amilcare Ponchielli — Danza delle ore (riduzione per pianoforte)

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Dopo un'introduzione in sol maggiore, con interventi vocali (omessi nella versione sinfonica), assistiamo in sequenza alle danze delle ore dell'aurora, delle ore del giorno, delle ore della sera e delle ore della notte.

L'episodio dedicato alle ore dell'aurora (mi maggiore) funge da estesa introduzione a quello dedicato alle ore del giorno, di cui anticipa l'inciso tematico di quattro note. Il punto di raccordo tra i due episodi, l'istante della nascita del giorno, coincide con l'intervento in fortissimo del coro («Prodigio! incanto!») cui segue un lento passaggio cromatico tipico dello stile dell'autore.

Dopo il breve episodio in do diesis minore dedicato alle ore della sera, basato su figurazioni in staccato, una melodia legata ed espressiva in mi minore affidata alla voce brunita dei violoncelli introduce le ore della notte. Una nuova patetica melodia in la minore si distende infine in un'ampia frase cantabile nella tonalità iniziale di mi maggiore.

Un effetto di dissolvenza sonora prepara l'attacco della coda conclusiva: un robusto can-can alla maniera del Ballo Excelsior, introdotto a sorpresa da un brusco cambio di tempo (allegro vivacissimo).

Trascrizioni[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La danza delle ore è l'unico brano di un compositore italiano utilizzato dalla Disney nel film musicale di animazione Fantasia, nonché l'unico estratto d'opera utilizzato sia in questo che nel successivo Fantasia 2000.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica