Costa d'Oro danese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Costa d'Oro danese faceva parte della regione della Costa d'Oro (grosso modo l'odierno Ghana), che si trova sul Golfo di Guinea in Africa Occidentale (da qui il territorio è chiamato talvolta Guinea danese). Fu colonizzata dai Danesi, prima sotto il dominio indiretto della Compagnia danese delle Indie Occidentali (Dansk Vestindien Kompagni; una compagnia munita di concessione regia) poi allal Compagnia della Costa d'oro (Dansk Afrikaan Kompagni af den Kuste d'or) ed infine come colonia danese della corona.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1658 parecchi insediamenti danesi furono istituiti sulla Costa d'Oro orientale (Dansk Afrikaner Kolonie af den Kuste d'Or):

Il 20 aprile 1663, l'occupazione danese di Fort Christiansborg e Carlsborg (Cape Castle) completò l'annessione degli insediamenti della Costa d'Oro svedese.

Nel 1750 fu proclamata colonia della corona danese.

  • 1782 - 1785: fu sotto l'occupazione britannica.

Il 30 marzo 1850 tutti gli insediamenti della Costa d'Oro furono venduti alla Gran Bretagna e incorporati nella Costa d'Oro britannica.

Il titolo del principale amministratore coloniale era Opperhoved (singolare; talora reso come "Capo stazione") sin dal 1658, solo nel 1766 fu promosso a Governatore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fonti e riferimenti[modifica | modifica wikitesto]