Coronene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coronene
formula di struttura
Coronene3D.png
Nome IUPAC
coronene
Nomi alternativi
esabenzobenzene
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C24H12
Massa molecolare (u) 300,3588
Aspetto solido giallo scuro
Numero CAS [191-07-1]
PubChem 9115
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 438 °C (711 K)
Temperatura di ebollizione 525 °C (798 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P --- [1]

Il coronene, o superbenzene è un idrocarburo policiclico aromatico (IPA) costituito da sei anelli benzenici orto-fusi. Si ritrova allo stato naturale nel minerale carpathite, e si può sintetizzare per idrocracking da prodotti petrolchimici. Mostra una fluorescenza blu, ed è solubile in solventi organici apolari, come toluene e benzene, modificando le caratteristiche spettrali dell'emissione fluorescente in base al solvente utilizzato (analogamente al pirene viene utilizzato per indagini sulla polarità del solvente stesso). Il coronene è stato individuato sulla superficie di Titano, satellite di Saturno.

Il coronene come gran parte degli IPA può causare danni al DNA dei mammiferi, nel quale si intercala nel solco maggiore, grazie alla sua planarità, interagendo con le basi azotate attraverso interazioni deboli. Il coronene così legato al DNA causa gravi danni che possono manifestarsi con la comparsa di tumori.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 22.12.2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia