Comephoridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Comephoridae
Comephorus baikalensis.jpg
Comephorus baikalensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Infraclasse Teleostei
Ordine Scorpaeniformes
Sottordine Cottoidei
Famiglia Comephoridae

I Comephoridae sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Scorpaeniformes a cui appartiene il solo genere Comephorus con due specie.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa famiglie è endemica del lago Baikal in Siberia.

Sono pesci pelagici che si trovano in genere a profondità molto elevate (fino a 1600 metri). Si possono considerare veri e propri pesci abissali d'acqua dolce. Tuttavia alcuni individui, prevalentemente femmine, si possono trovare in superficie.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono affini ai Cottidae ma hanno un aspetto peculiare, testa e bocca molto grandi, pinne pettorali molto ampie e a forma di ali, pinne ventrali assenti, prima pinna dorsale composta di raggi spinosi molto brevi, seconda pinna dorsale e pinna anale con raggi molli e lunghe fino al peduncolo caudale. Il corpo è privo di scaglie e traslucido, quasi vitreo. Lo scheletro è fortemente demineralizzato. La linea laterale nella regione cefalica forma un reticolo di cavità mucose che si aprono all'esterno con numerosi pori.

Misurano al massimo 20 cm.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Sono ovovivipari. Si riproducono alla fine dell'inverno. Si nutrono in prevalenza di anfipodi. Hanno un elevato contenuto di grassi (circa il 25%), questo fa sì che quando muoiono questi pesci galleggino e spesso finiscano per essere congelati nel ghiaccio superficiale del lago.

Specie[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci