Cheick Oumar Sissoko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cheick Oumar Sissoko (San, 1945) è un regista e politico maliano.

È uno dei principali registi del cinema africano. Dopo una lunga carriera cinematografica, affermatosi come regista e come uomo di cultura, ha intrapreso un percorso politico, rivestendo il ruolo di Ministro della Cultura (2002-2004).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La formazione di Cheick Oumar Sissoko si svolge innanzitutto a Parigi, dove il regista ottiene un DEA in Storia e sociologia dell'Africa ed in seguito si diploma in Storia del cinema alla prestigiosa Ecole des hautes études en sciences sociales: infine, segue i corsi presso l'Ecole nationale Louis Lumière. Tornato in Mali, diventa direttore del Centre National de la Production Cinématographique (CNPC) di Bamako, e dirige il suo primo lavoro Sécheresse et Exode rural. Nel 1996, Sissoko e Oumar Mariko fondano un partito politico, il SADI e il regista viene nominato Ministro della Cultura del Governo di Ahmed Mohamed Ag Hamani dall' ottobre del 2002 fino al maggio 2004, quando sale al potere come Primo Ministro Issoufi Ousmane Maïga.


Cinema[modifica | modifica sorgente]

Nel 1995 esce Guimba, che riceve il premio speciale della Giuria del Festival Internazionale del Cinema di Locarno e il premio l'Etalon de Yennenga al Fespaco di Ouagadougou. Nel 1999 realizza La Genèse (Genesis) che vince un altro Etalon de Yennenga al Fespaco e l'anno successivo, nel 2000, dirige Battù, traendo il soggetto da un racconto di Aminata Sow Fall con qui vince ancora al Fespaco del 2001. La sua casa di produzione e distribuzione cinematografica si chiama significativamente Kora Film, dallo strumento della tradizione orale e dei griot del Mali.


Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • L'Ecole malienne (1982)
  • Les Audiothèques rurales (1983)
  • Sécheresse et exode rural (1984)
  • Nyamanton, la leçon des ordures (1986)
  • Finzan (1990)
  • Etre jeune à Bamako (1992)
  • L'Afrique bouge (1992)
  • Problématique de la malnutrition (1993)
  • Guimba, un tyrant, une époque (1995)
  • La Genèse (1999)
  • Battù (2000)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95073062