Charlie Chan alle Olimpiadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charlie Chan alle Olimpiadi
Titolo originale Charlie Chan at the Olympics
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1937
Durata 71 min
Colore B/N
Audio sonoro Mono (Western Electric Mirrophonic Sound System)
Rapporto 1,37:1
Genere thriller
Regia H. Bruce Humberstone
Soggetto Paul Burger dai personaggi creati da Earl Derr Biggers
Sceneggiatura Robert Ellis e Helen Logan
Produttore John Stone (associato)
Casa di produzione Twentieth Century Fox Film Corporation
Fotografia Daniel B. Clark
Montaggio Fred Allen
Scenografia Chester Gore e Albert Hogsett
Costumi Herschel McCoy
Interpreti e personaggi

Charlie Chan alle olimpiadi (Charlie Chan at the Olympics) è un film del 1937 diretto da H. Bruce Humberstone sul personaggio di Charlie Chan, ispettore cinese della polizia di Honolulu, interpretato dall'attore di origine svedese Warner Oland.

Il film ha come sfondo le Olimpiadi di Berlino 1936, come nello stesso anno è accaduto al più celebrato film documentario Olympia della regista tedesca Leni Riefenstahl.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il detective Charlie Chan indaga sul furto di un telecomando che permette di pilotare un aeroplano a distanza. Siamo alla vigilia delle Seconda guerra mondiale e il detective, nel corso delle sue indagini, si recherà a Berlino ad assistere ai Giochi della XI Olimpiade ai quali partecipa uno dei figli che verrà rapito allo scopo di ricattare il detective di Honolulu.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu prodotto dalla Twentieth Century Fox Film Corporation.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Distribuito dalla Twentieth Century Fox Film Corporation, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 21 maggio 1937.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]