Charles-François Brisseau de Mirbel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charles François Brisseau de Mirbel

Charles-François Brisseau de Mirbel (Parigi, 27 marzo 1776Champerret, 12 settembre 1854) è stato un botanico e politico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 20 anni divenne aiuto naturalista presso il Museo nazionale di storia naturale di Francia, dove iniziò le sue ricerche al microscopio.
Nel 1802 pubblicò un importante "Trattato di anatomia e fisiologia vegetale", che gli valse la fama di "padre" della citologia, dell'istologia e della fisiologia vegetale.
Nel 1803 ottenne il posto di Sovrintendente dei giardini al castello de la Malmaison, dove continuò i suoi studi sulla struttura delle piante e il loro sviluppo, e fece anche specifiche ricerche sulle Epatiche, in particolare sul genere Marchantia.
Nel 1808 le sue pubblicazioni gli permisero di entrare a far parte dell'Accademia francese delle scienze e, parallelamente, di ricoprire la cattedra di Botanica presso l'Università della Sorbona.
Dopo la Restaurazione, il suo amico Elia Decazes, allora Ministro degli Interni, gli offrì la carica di Segretario generale, ma nel 1829 la caduta del governo mise fine alle sue ambizioni politiche. Ritornò così al Museo di Storia naturale come Direttore del Jardin des Plantes e Direttore della Cultura.
Nel 1823 aveva sposato Lizinska Aimée Zoé Rue, pittrice di miniature. Morì a Champerret (oggi Levallois-Perret) all'età di 78 anni.

Attività scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che eminente citologo, fu anche un noto briologo e pteridologo. I suoi studi al microscopio, nella cui pratica era abilissimo, furono fondamentali. Egli intuì che le cellule vegetali si trovano in tutto l'organismo e indagò, pertanto, sul loro processo di formazione e genesi. Ipotizzò quindi che le cellule prendessero forma in un liquido originario, come le cavità di una schiuma, e che la susseguente coagulazione del liquido stesso formasse una rete continua di membrane: il tessuto cellulare. Formulò quindi la teoria secondo cui tutti i tessuti vegetali sono generati e modificati dal parenchima, o tessuto di supporto.
Nel 1809 asserì che ogni cellula vegetale è contenuta in una membrana continua: tale affermazione resterà un contributo fondamentale della citologia vegetale.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Lizinska Aimée Zoé Rue de Mirbel
Ritratto di Callande de Champmartin

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Histoire naturelle, générale et particulière des plantes (1802 - 1806).
  • Exposition de la théorie de l'organisation végétale (1809).
  • Traité d'anatomie et de physiologie végétale (1813).
  • Éléments de physiologie végétale et de botanique (1815).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Charles Coulston Gillispie, Charles François Brisseau de Mirbel. In: "Dizionario delle biografie scientifiche", Charles Scribner's Sons. New York, 1970.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]


Mirb. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Charles-François Brisseau de Mirbel.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.


Controllo di autorità VIAF: 17356254 LCCN: n86815883