Carrucola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La carrucola è una macchina semplice adatta al sollevamento di carichi. In marina viene chiamata bozzello.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

Carrucola fissa[modifica | modifica sorgente]

La carrucola fissa si può considerare come una leva a cui sono applicate la forza traente F e il carico m.

Nella carrucola fissa, l'asse della puleggia è fisso, e la ruota ha una sola funzione cioè quella di deviare la forza applicata ad un'estremità della fune. Il vantaggio meccanico, se fosse nullo l'attrito nei perni e nella rigidità della fune, sarebbe pari ad uno (F = m).

In pratica il rapporto F:m è invece sempre superiore a 1 e deriva dal rendimento della carrucola e cioè:

 \begin{align}
F &= \eta \cdot m \\
\eta_c &= 1 + \mu \frac{d_f}{D} + 2\mu_p \frac{d}{D}
\end{align}

dove:

ηc è il rendimento della carrucola
μp è il coefficiente d'attrito del perno
μ = coefficiente d'attrito della fune
D e d, nel dimensionare la carrucola dipendono da df, il diametro della fune, perciò in pratica ηc si fa dipendere da df.

È una leva di primo genere.

Polea-simple-fija.jpg

Mobile[modifica | modifica sorgente]

In questa categoria rientrano le carrucole in cui l'asse della puleggia è mobile solidalmente con il carico sollevato. È una leva di 2° genere.

Polea-simple-movil2.jpg

Composta[modifica | modifica sorgente]

Una carrucola composta è un insieme di due o più carrucole.

Polispasto2.jpg Polispasto4.jpg

I sistemi di carrucole multiple sono anche detti paranchi.

Four pulleys.svg

Questa macchina semplice è usata fin dai tempi antichi per amplificare enormemente la forza umana, per sollevare elementi architettonici, colonne, obelischi, trascinare blocchi di marmo, tirare navi in secca ecc.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]