Cantuccio (Artemis Fowl)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cantuccio (Haven City in inglese) è la capitale del mondo sotterraneo delle creature fantastiche nella serie Artemis Fowl di Eoin Colfer

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione di Cantuccio conta più o meno 10000 abitanti, tra fate, elfi, folletti, goblin, spiritelli, centauri e nani. Poco più di una città di piccole dimensioni per gli standard umani ma una vera megalopoli per gli elfi. È la città più grande di tutto il mondo sotterraneo. La seconda più grande è Atlantide. Cantuccio ospita alcuni edifici importanti come la centrale operativa della LEP, Libera Eroica Polizia, e uno dei navettiporti più importanti del sottosuolo. Il piatto preferito del popolo fantastico è il curry al topo. Il più grande produttore è l'industria di Chartez.

Sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

Cantuccio è sotto l'attenta vigilanza della LEP, che ha telecamere e agenti dappertutto. Sono comuni comunque importi ed esporti illegali di pesce, furti e rapine da nani come Bombarda Sterro.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

L'organo politico più importante di tutto Cantuccio è il Consiglio, capitanato dal signor Chartez.

Industria e tecnologia[modifica | modifica wikitesto]

Il più grande produttore tecnologico e inventore è Polledro, della LEP. La più grande industria, ormai chiusa, sono le industrie Koboi, dirette da Opal Koboi.