Eoin Colfer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eoin Colfer

Eoin Colfer (Wexford, 14 maggio 1965) è uno scrittore irlandese.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato insegnante per quindici anni e ha vissuto in vari paesi (Tunisia, Italia e Arabia Saudita). Dopo anni passati all'estero è tornato a stabilirsi nella sua città natale. Ha iniziato a scrivere fin da ragazzo, preparando la trama di alcune commedie (costringendo i compagni a recitarle); il primo successo è arrivato con Benny e Omar, ma ha acquisito una certa notorietà solo dopo la pubblicazione della serie di libri Artemis Fowl. Attualmente la casa di produzione Miramax Films sta realizzando un film tratto dalla serie, con il titolo Artemis Fowl e che racconterebbe la storia di Artemis Fowl e Artemis Fowl: L'incidente artico.

Nel 2004 vince il Premio Cento con La lista dei desideri.

Nel settembre del 2008 gli è stato dato l'incarico di scrivere il sesto volume della serie della Guida galattica per gli autostoppisti, ideata dallo scomparso Douglas Adams. E un'altra cosa... è stato dato alle stampe nell'ottobre del 2009 in coincidenza con il trentesimo anniversario dalla prima edizione della Guida.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Libri singoli[modifica | modifica sorgente]

Artemis Fowl[modifica | modifica sorgente]

  1. Artemis Fowl, 2001 (Artemis Fowl, 2001)
  2. Artemis Fowl: L'incidente artico, 2002 (Artemis Fowl and The Arctic Incident, 2002)
  3. Artemis Fowl: Il codice eternity, 2003 (Artemis Fowl and The Eternity Code, 2003)
  4. Artemis Fowl: L'inganno di Opal, 2005 (Artemis Fowl and The Opal Deception, 2004)
  5. Artemis Fowl: La colonia perduta, 2007 (Artemis Fowl and The Lost Colony, 2006)
  6. Artemis Fowl: La trappola del tempo, 2010 (Artemis Fowl and The Time Paradox, 2008)
  7. Artemis Fowl: Il morbo di Atlantide, 2011 (Artemis Fowl and The Atlantis Complex, 2010)
  8. Artemis Fowl: L'ultimo guardiano, 2013 (Artemis Fowl and The Last Guardian, 2012)

È stato anche pubblicato uno speciale della serie (in ordine di pubblicazione tra L'inganno di Opal e La colonia perduta) dal titolo:

anche se per capire le vicende della storia non è indispensabile.

Sono stati inoltre pubblicati le due raccolte Artemis Fowl: L'inizio della leggenda e Artemis Fowl: Il genio del crimine, che contengono rispettivamente Artemis Fowl, L'incidente artico, Il codice eternity e L'inganno di Opal, La colonia perduta, La trappola del tempo. Il genio del crimine contiene anche il racconto inedito Come Spinella Tappo diventò l’agente Spinella Tappo, disponibile solamente in questa raccolta.

T.E.M.P.O. (Testimoni Essenziali Movimentati in un Passato Obsoleto)[modifica | modifica sorgente]

  1. T.E.M.P.O. - L'Assassino che veniva dal passato, 2014 (W.A.R.P. Book 1: The Reluctant Assassin, 2013)
  2. T.E.M.P.O. - La rivoluzione del Boia, titolo provvisorio, 2015 (W.A.R.P. Book 2: The Hangman's Revolution, 2014)

I predatori blu (o The Supernaturalist)[modifica | modifica sorgente]

  1. I predatori blu, 2004 (The Supernaturalist, 2004). Ripubblicato nel 2014 con il titolo The Supernaturalist anche in Italia, in edizione Oscar Bestsellers Mondadori.
  2. I predatori blu 2 o The Supernaturalist 2, TBA (The Supernaturalist 2, TBA)

Alf Moon, detective privato[modifica | modifica sorgente]

  1. Alf Moon detective privato, 2006 (Half Moon Investigations, 2006)
  2. Alf Moon detective privato - Seconda missione, titolo provvisorio, TBA (Half Moon Investigations 2, TBA)

Daniel McEvoy[modifica | modifica sorgente]

  1. Una settimana schifosa, 2012 (Plugged, 2011)
  2. Una nuova settimana schifosa, titolo provvisorio, 2014? (Screwed, 2013)

Benny[modifica | modifica sorgente]

  1. Benny e Omar, 2003 (Benny and Omar, 1998)
  2. Benny e Babe, 2004 (Benny and Babe, 1999)

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica sorgente]

La Walt Disney Pictures sta lavorando a due film basati sui libri di Eoin Colfer: Airman - Nato per volare ed Artemis Fowl. Il primo (cioè Airman) uscirà nel 2015. La data di uscita di Artemis Fowl (che includerà le vicende di Artemis Fowl e Artemis Fowl - L'incidente artico) è ancora sconosciuta: si pensa inoltre che Artemis possa essere interpretato da Asa Butterfield.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69145969 LCCN: n2001021633