Spinella Tappo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Spinella Tappo (in inglese Holly Short) è un personaggio della serie di libri Artemis Fowl, scritta da Eoin Colfer. Spinella non appartiene al genere umano (ai fangosi), ma è un'elfa.

Spinella fa parte della LEP (Libera Eroica Polizia), la polizia di Cantuccio, la capitale del Piccolo Popolo, un regno sotterraneo dove vivono elfi, nani, troll, goblin, fate e folletti.

È una nemica giurata di Artemis Fowl, dato che nel primo libro lui l'ha rapita, ma, un'avventura dopo l'altra, inizia a provare una certa simpatia per il giovane Fangoso, genio criminale dodicenne.

Spinella ha la carnagione color nocciola, come i suoi occhi ed è descritta come una bellezza appuntita a causa dei suoi lineamenti affilati, con le labbra carnose e i capelli color castano-ramato. È alta un centimetro sotto la media (che sarebbe un metro) ma come è ricordato, quando non se ne ha molti a disposizione, anche un centimetro può fare la differenza. Ha perso suo padre quando aveva sessant'anni e sua madre poco dopo.

Nel secondo libro perde un dito, dopo riattaccato con la magia. Addirittura una volta muore, uccisa dal demone Abbot, ma per pochi secondi, perché poi Fowl l'ha riportata in vita.

È in rapporti burrascosi anche col suo comandante, Julius Tubero, che all'inizio faceva di tutto per metterla sotto pressione (nonostante la considerasse una delle sue migliori agenti, insieme a Grana Algonzo), essendo l'unica Agente femmina della LEP ma successivamente divenne più affabile con lei. Suo amico è anche Polledro, un centauro che, come lei fa parte della LEP. Spinella ha anche salvato Domovoi Leale due volte, la prima volta quando era stato quasi ucciso da un Troll in casa Fowl e successivamente dopo uno scontro a fuoco, dove Leale aveva dovuto parare un proiettile col proprio corpo per salvare Artemis da morte certa. Inoltre Spinella ha guarito la madre di Artemis dalla pazzia ed il padre, che era tenuto prigioniero nell'Artico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]