CAM Casoria Contemporary Art Museum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CAM Casoria Contemporary Art Museum
Tipo Arte contemporanea
Data fondazione 2005
Fondatori Antonio Manfredi
Indirizzo via Duca D'Aosta 63, Casoria
Sito [1]

Il CAM Casoria Contemporary Art Museum è un museo di arte contemporanea ubicato in via Duca D'Aosta 63 a Casoria, in provincia di Napoli.

Nel 2011 ha ospitato la biennale di Venezia.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto museale nasce nel 2003, per iniziativa del Comune di Casoria e della Regione Campania, al fine di realizzare una struttura in cui custodire opere artistiche e allo stesso tempo promuovere l'incontro e lo scambio culturale tra gli artisti e i visitatori. Il museo è stato inaugurato nel maggio del 2005, diretto da Antonio Manfredi, presidente dell'associazione culturale onlus International Contemporary Art Center.

Il museo[modifica | modifica wikitesto]

Il museo si sviluppa su una superficie di circa 3.500 m², su un unico livello, con aree dedicate alla pittura, alla scultura, alla fotografia, all'arte multimediale. Altri spazi sono riservati ad attività didattiche, al teatro sperimentale, alla biblioteca con testi sull'arte contemporanea, alla libreria.

L'esposizione permanente ospita circa 1000 opere di artisti provenienti da 80 nazioni differenti[2]. Di particolare rilievo la collezione di arte africana ed arte cinese; una sezione è dedicata alle opere di artisti napoletani, dal secondo Novecento ad oggi.

Un'area esterna, situata nel parco comunale, ospita il Parco delle sculture[3], in cui è allestita una mostra permanente di sculture e installazioni, realizzate nel 2004.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Artribune.com. URL consultato l'11 agosto 2011.
  2. ^ La collezione
  3. ^ Il parco delle sculture

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musei Portale Musei: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musei