Bratko Kreft

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bratko Kreft (Maribor, 11 febbraio 1905Lubiana, 17 luglio 1996) è stato uno scrittore sloveno.

Socialista,fu per vari anni in prigione; nel dopoguerra ha alternato l'attività di regista teatrale all'insegnamento universitario.

È considerato uno dei maggiori drammaturghi sloveni per i suoi drammi d'argomento storico-sociale: La grande ribellione (1937), I comici carniolani (1941), I piccolo-borghesi (1935), Tugomer (1946), Ballata del tenente e di Mariutka (1960). È anche noto come narratore (Racconti di anni passati, 1950; Calvario dietro il villaggio, 1961); carattere autobiografico, ha il suo romanzo più famoso, Un uomo fra i tedeschi (1929).


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 191215092