Boyko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boyko
Boyko
Litografia del 1837 raffigurante dei boiko
Nomi alternativi Boiko
Luogo d'origine Carpazi ucraini
Popolazione circa 400
Lingua Lingua rutena, lingua ucraina
Religione Una delle Chiese di Rito orientale, Chiesa ortodossa
Gruppi correlati Lemko, Hutsuli, Doliniani
Distribuzione
Polonia Polonia 258 (2011[1])
Ucraina Ucraina 131 (2001[2])
Tipica chiesa in legno

I Boyko o Boiko sono un gruppo etnico ucraino che abita le montagne e gli altipiani dei Carpazi ucraini. Abitano la sezione centrale ed occidentale dei Carpazi ucraini, nell'Oblast' di Ivano-Frankivs'k. Piccole comunità si trovano anche nelle aree confinanti della Polonia e della Slovacchia.

I Boiko, al contrario di altre minoranze che vivono nella stessa zona, si identificano pienamente nell'identità ucraina ed infatti, fino al XIX secolo, chiamavano se stessi con il nome generico di ruteni.

La lingua parlata dai Boiko è una varietà della lingua rutena, molto influenzato dall'Antico slavo ecclesiastico.

La maggioranza dei Boiko appartengono alla Chiesa greco-cattolica ucraina con una piccola minoranza che aderisce alla Chiesa ortodossa ucraina. Tipiche sono le caratteristiche chiese in legno della cultura boiko.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PL) Ludność. Stan i struktura demograficzno-społeczna. Narodowy Spis Ludności i Mieszkań 2011 (Censimento nazionale di Polonia della popolazione e della residenza del 2011). GUS. 2013. p. 264.
  2. ^ (UK) Censimento ucraino del 2001

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]