Blastomyces dermatitidis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Blastomyces dermatitidis
Blastomycosis cropped.JPG
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Fungi
Phylum Ascomycota
Classe Ascomycetes
Sottoclasse Incertae sedis
Ordine Incertae sedis
Genere Blastomyces
Specie B. dermatitidis
Nomenclatura binomiale
Blastomyces dermatitidis
Gilchrist & W.R. Stokes, 1898

Il Blastomyces dermatitidis Gilchrist & W.R. Stokes, 1898 è un fungo responsabile della blastomicosi, una malattia sistemica.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Blastomyces dermatitidis è un fungo dimorfico, il che significa che esiste a temperatura ambiente (25 °C) nello stato di muffa e a 37 °C nello stato di lievito. La forma di muffa è filamentosa e in agar Sabouraud si presenta di un colore variabile dal bianco al marroncino mentre al microscopio è ialina. La muffa produce conidi rotondi od ovali dal diametro di 2-10 μm presso le terminazioni delle ramificazioni delle ife settate ma può anche produrre clamidospore più grandi. La forma di lievito è costituita da cellule dal diametro di 8-30 μm, di forma sferica, multinucleate e con parete spessa. Le cellule di lievito che si osservano al microscopio presentano spesso formazione di gemme (blastoconidi) caratteristicamente unite alla cellula madre da un'ampia base di citoplasma.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il fungo si trova principalmente nel Mid-West e del Nord degli Stati Uniti e in Canada. Il serbatoio naturale nell'ambiente di questo organismo non è chiaramente definito, ma sembra essere associato a fiumi e laghi. La blastomicosi è più comunemente diagnosticata negli animali piuttosto che negli esseri umani, in particolare nei cani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Klein, B. S., Vergeront, J. M., Weeks, R. J. (1986) "Isolation of Blastomyces dermatitidis in soil associated with a large outbreak of blastomycosis in Wisconsin". N. Engl. J. Med. 314, 529-534.
  • Disalvo, A.F. (1992) "Ecology of Blastomyces dermatitidis" in: Blastomycosis (Al-Doory, Y. and Disalvo, A. F., eds), 43-73, Plenum Publishing Corp.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]