Bicciolano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bicciolani
Bicciolani.jpg
Origini
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Piemonte
Zona di produzione Vercelli
Dettagli
Categoria dolce
Riconoscimento P.A.T.
Settore Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
Ingredienti principali Template:Farina di grano
 

Il bicciolano è un biscotto tipico vercellese dal particolare aroma speziato.[1]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

La ricetta dei bicciolani risale ai primi anni del 1800, periodo in cui Carlo Provinciale inventò dei biscotti di pasta frolla aromatizzati con una miscela di spezie.[2][3]

Ingredienti[3]:

  • farina bianca 00
  • fecola di patate
  • burro
  • zucchero
  • uova
  • spezie (diverse da versione a versione)

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

E' un biscotto che si presta ad essere consumato in meditazione, a fine pasto. L'intensa fragranza che sprigiona lo assimila ad un prodotto di piccola pasticceria. Tra i vari vini che si possono abbinare ai bicciolani è possibile citare:

I bicciolani sono inoltre un ottimo accompagnamento al .[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Damiano Gasparetto, La tavola del piemontese di ieri e di oggi, p. 22.
  2. ^ I Bicciolani della Real Casa in piemontemese.it. URL consultato il 17 giugno 2014.
  3. ^ a b c BICCIOLANI in Piemonte Agri. URL consultato il 17 giugno 2014.
  4. ^ Alta Langa spumante rosato. Acquese. Vini
  5. ^ Monferrato Chiaretto o Ciaret,
  6. ^ Rina Gambini, Agenda 2008. Sapori per un anno, Ibiskos Editrice Risolo, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]