Beta Arae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Beta Arae
Mappa della costellazione dell'AltareMappa della costellazione dell'Altare
Classificazione Gigante brillante arancione
Classe spettrale K3Ib-II C ~
Distanza dal Sole 603 anni luce
Costellazione Altare
Redshift -0,000001 ± 0,000003
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 17h 25m 17,9887s
Declinazione -55° 31′ 47,583″
Lat. galattica 335,3672°
Long. galattica -11,0129°
Dati fisici
Raggio medio 92 R
Massa
6,8 M
Acceleraz. di gravità in superficie 1,37 logg
Temperatura
superficiale
4 480 K (media)
Luminosità
4600[1] L
Metallicità 170% del Sole[2]
Dati osservativi
Magnitudine app. 2,83
Magnitudine ass. -3,5
Parallasse 5,41 ± 0,76 mas
Moto proprio AR: -8.51 mas/anno
Dec: -25.24 mas/anno
Velocità radiale -0,4 ± 0,9 km/s
Nomenclature alternative
GSC 08732-02866, 2MASS J17251796-5531477, TD1 20321, CPC 19 6834, HD 157244, N30 3875, TYC 8732-2866-1, CPD -55 8100, HIC 85258, PLX 3947, UBV 14805, FK5 645, HIP 85258, PPM 345989, UBV M 22142, GC 23515, HR 6461, SACS 377, GCRV 10044, IRAS 17211-5529, SAO 244725, JP11 2849

Beta Arae (β Ara / β Arae) è una stella gigante brillante arancione di magnitudine 2,83 situata nella costellazione dell'Altare. Dista 603 anni luce dal sistema solare ed è la più luminosa della costellazione.

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe. La sua posizione è fortemente australe e ciò comporta che la stella sia osservabile prevalentemente dall'emisfero sud, dove si presenta circumpolare anche da gran parte delle regioni temperate; dall'emisfero nord la sua visibilità è invece limitata alle regioni temperate inferiori e alla fascia tropicale. La sua magnitudine pari a 2,8 le consente di essere scorta con facilità anche dalle aree urbane di moderate dimensioni.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra maggio e settembre; nell'emisfero sud è visibile anche per gran parte della primavera, grazie alla declinazione boreale della stella, mentre nell'emisfero sud può essere osservata limitatamente durante i mesi estivi boreali.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

La stella è una supergigante o gigante brillante arancione, di tipo spettrale K3Ib-II. Ha una massa 6,8 quella del Sole ed un raggio 92 volte superiore ed iniziò la sua esistenza come una calda stella di classe B3 all'incirca 50 milioni di anni fa[3][1]. È una stella ad altà metallicità, 170% quella del Sole, e la sua evoluzione in gigante ha diminuito sensibilmente la sua velocità di rotazione, al punto che a 5,4 km/s ha bisogno di 2,33 anni per compiere una rotazione su se stessa.

Ha una magnitudine assoluta di -3,5 e la sua velocità radiale negativa indica che la stella si sta avvicinando al sistema solare.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Beta Arae (Jim Kaler)
  2. ^ Atmospheric parameters of stars for UV models (Koleva, 2012) Dati sul sito VizieR
  3. ^ Tetzlaff, N et al., A catalogue of young runaway Hipparcos stars within 3 kpc from the Sun in Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 410, n. 1, gennaio 2011, pp. 190–200. DOI:10.1111/j.1365-2966.2010.17434.x.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni