Atletica leggera ai Giochi della XVIII Olimpiade - 200 metri piani maschili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
200 metri piani maschili
Tokyo 1964
Informazioni generali
Luogo Stadio Nazionale di Tokyo
Periodo 16-17 ottobre 1964
Partecipanti 56
Podio
Medaglia d'oro Henry Carr Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Paul Drayton Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Edwin Roberts Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago
Edizione precedente e successiva
Roma 1960 Città del Messico 1968
Atletica leggera ai
Giochi di Tokyo 1964
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/80 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Pentathlon donne

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Campione olimpico 1960 20"5 Italia Livio Berruti Presente
Campione europeo 1962 20"7 Svezia Owe Jonsson Ritirato nel 1962
Primatista mondiale 20"2 1964 Stati Uniti Henry Carr Presente
Vincitore dei Trials USA 20"4 Paul Drayton Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Nella prima semifinale Paul Drayton eguaglia il record olimpico: 20”5 (20”58), davanti ad un ottimo Sergio Ottolina. La seconda serie è appannaggio di Henry Carr (20”6 - 20”69), davanti a Livio Berruti (20”7).
Finale: il sorteggio assegna a Berruti la prima corsia e a Ottolina la seconda; dei due americani più forti, Drayton è in quinta corsia e può controllare Carr, che è in settima.
Dopo cento metri Carr si presenta per primo sulla retta finale ed aumenta il suo vantaggio sul connazionale vincendo di due decimi. Stabilisce anche il nuovo record olimpico con 20"3 nonostante il vento contrario (-0,78 m/s).
Drayton resiste alla rimonta del trinidegno Roberts, mantenendo la piazza d’onore.
Berruti disputa una corsa maiuscola e finisce a soli due decimi dal podio (20”8). Ottolina è ottavo.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

8 Batterie 16 ottobre 56 partenti Si qualificano i primi 4.
4 Quarti di finale 16 ottobre 8 + 8 + 8 + 8 Si qualificano i primi 4.
2 Semifinali 17 ottobre 8 + 8 Si qualificano i primi 4.
Finale 17 ottobre 8 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Stadio Nazionale, sabato 17 ottobre.

Pos Paese Atleta Anni T. ufficiale T. ufficioso
Gold medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Henry Carr 1942- 20"3 Record olimpico 20”36
Silver medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Paul Drayton 1939-2010 20”5 20”58
Bronze medal.svg Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago Edwin Roberts 20”6 20”63
4 Canada Canada Harry Jerome 20”7 20”79
5 Italia Italia Livio Berruti 20”8 20”83
6 Polonia Polonia Marian Foik 20”8 20”83
7 Stati Uniti Stati Uniti Dick Stebbins 20”8 20”89
8 Italia Italia Sergio Ottolina 20”9 20”94

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]