Antoine-Léonard Chézy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frontespizio di Yajnadattabada, un episodio del Ramayana tradotto in francese dal sanscrito da Antoine-Léonard Chézy.

Antoine-Léonard Chézy (Neuilly-sur-Seine, 15 gennaio 1773Parigi, 31 agosto 1832) è stato un linguista e traduttore francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Antoine Chézy, si ricorda di lui in quanto fu il primo titolare della cattedra di sanscrito al Collegio di Francia (1814).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Come lavoro di traduttore dal persiano al francese si ricorda:

  • Magnum e Layla di Giami (1807)

E dal sanscrito al francese:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN2569069 · LCCN: (ENno2008006923 · ISNI: (EN0000 0001 1855 9388 · GND: (DE11650448X · BNF: (FRcb12459623n (data)