Angelo Caroselli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Angelo Caroselli (Roma, 10 febbraio 1585Roma, 8 aprile 1652) è stato un pittore italiano del periodo barocco, attivo principalmente a Roma.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un mercante d'arte, la sua formazione culturale fu prevalentemente come autodidatta, indirizzata verso lo stile del Caravaggio. Riprodusse con efficacia opere di Tiziano e di Raffaello.

Già nel 1608 il suo nome è compreso nell'elenco dell'Accademia di S.Luca.

Dipinse con uno stile eclettico con influenze caravaggesche e bamboccianti. Numerose furono le sue opere di carattere religioso.

Uno dei suoi allievi fu Pietro Paolini e suo figlio Carlo Caroselli.

Dopo aver visitato Firenze e Napoli, si stabilì a Roma, dove si sposò nel 1615 con una siciliana, Maria Zurca.

Tra le sue opere si annoverano un S.Venceslao re di Boemia riprodotto in San Pietro e un S.Andrea per la chiesa di Montecalvario a Napoli.

Al 1642 risale il suo secondo matrimonio con Brigitta Lauri, sorella di Filippo Lauri.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jane Turner (a cura di), The Dictionary of Art. 5, p. 815. New York, Grove, 1996. ISBN 1884446000

Controllo di autorità VIAF: 20867075