Amezaiku

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Miyuki Sugimori, conosciuta anche col nome di Candy Miyuki, è una della artiste Amezaiku più famose al mondo.
Rosa di zucchero.

Amezaiku (飴細工?) è un'arte popolare tradizionale giapponese che consiste nel modellare e scolpire dolci e caramelle dando ad essi una forma particolare, come ad esempio quella di fiori, di animali o di altri personaggi.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Amezaiku nacque come arte di strada in Cina, diffondendosi in Giappone durante il periodo Heian e venendo probabilmente utilizzata per le offerte ai templi di Kyoto.[1] Tuttavia solo nel periodo Edo essa guadagnò una notevole popolarità nell'ambito della fioritura delle esibizioni di strada dette Misemono. Dopo la seconda guerra mondiale si assistette ad un'ulteriore affermazione di quest'arte, che divenne uno degli spettacoli d'intrattennimento più seguiti dell'epoca.[2] Dall'inizio degli anni Settanta del Novecento questa pratica sta lentamente scomparendo, a causa del progresso tecnologico e di un sempre minore interesse da parte delle nuove generazioni.[3] Nel 2011 erano poco meno di una ventina i professionisti che ancora praticavano quest'arte.[1]

Lavorazione[modifica | modifica sorgente]

Per modellare lo zucchero si utilizzano piccole forbici o, in alcuni casi, anche le sole mani. La lavorazione si divide in pochi importanti passaggi. Inizialmente si bolle lo sciroppo di amido glutinoso fino a che esso non diventa una massa pastosa e trasparente. In seguito si riscalda la pasta su una brace fino a rendere la caramella molto flessibile. Quindi il materiale viene suddiviso in piccole porzioni e lavorato separatamente. Il contatto con l'aria durante questo processo produce un puro colore bianco. La modellatura avviene in pochissimi minuti, prima che lo zucchero si raffreddi e si indurisca. Gli artisti più esperti, come Takahiro Mizuki, impiegano meno di tre minuti nella lavorazione. Una volta data la forma desiderata alla caramella, che può essere quella di un uccello, di un drago o di un cavallo, vengono utilizzati coloranti alimentari per decorare la creazione.[4] Nonostante il metodo di lavorazione sia rimasto invariato negli anni, alcuni artisti, come ad esempio Sadaharu Ishiwari, si tengono al passo coi tempi accettando richieste nel creare caramelle di forma meno tradizionale, come ad esempio cantanti e artisti pop giapponesi.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c The Colors of Cool, Public Relations Office, Government of Japan. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  2. ^ Learning About Kyoto - Amezaiku, Kyoto University of Foreign Studies. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  3. ^ Ida Torres, Amezaiku: turning candy-making into an art form in The Japan Daily Press, 17 gennaio 2013. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  4. ^ Amezaiku-the Japanese art of candy sculpture, amezaiku.com. URL consultato il 13 febbraio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]