Alisterus chloropterus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pappagallo re papua
Alisterus chloropterus -Jurong Bird Park -male-8a.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Alisterus
Specie A. chloropterus
Nomenclatura binomiale
Alisterus chloropterus
(Ramsay, 1879)

Il pappagallo re papua (Alisterus chloropterus) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Affine e simile alle altre due specie del genere Alisterus, si presenta con taglia attorno ai 36 cm e mostra un evidente dimorfismo sessuale. Il maschio ha testa, petto e addome rossi; tutta la parte dorsale dalla nuca al sopraccoda è blu con banda nera tra le ali, che sono verdi con banda gialla; becco con ramo superiore arancio e inferiore nero, iride arancio e zampe grigie. La femmina ha testa, gola, groppone e lati verdi; petto e parti addominali rossi; codrione blu; becco con ramo superiore olivaceo e inferiore nero; iride e zampe come il maschio.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive nelle foreste fitte, fino ai 2800 metri di quota nella parte orientale della Nuova Guinea dove è comune soprattutto a Papua.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Sono note tre sottospecie:[2]

  • A. c. chloropterus, sottospecie nominale;
  • A. c. callopterus, che non presenta nel maschio il blu sulla nuca, che è rossa;
  • A. c. moszkowskii, simile alla sottospecie nominale, con un po' di verde al posto del blu dorsale, ma con i sessi assai simili avendo la femmina la stessa colorazione del maschio, solo leggermente più pallida.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Alisterus chloropterus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli