Alfred Einstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alfred Einstein (Monaco di Baviera, 30 dicembre 1880El Cerrito, 13 febbraio 1952) è stato un musicologo e critico musicale tedesco naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Alfred Einstein, cugino del celeberrimo fisico Albert, inizia la sua carriera come critico musicale del Berliner Tageblatt nel 1927. Si trasferisce prima a Londra, nel 1933, poi in Italia dal 1935 al 1938, e in ultimo negli Stati Uniti a partire dal 1939. Negli Stati Uniti insegna, dal 1939 al 1950, presso lo Smith College di Northampton nel Massachussets, alla Columbia University di New York, ad Ann Arbor, a Princeton e infine alla Julius Harrt School of Music di Hartford in Connecticut. Si ritirò dall'insegnamento nel 1950 per cause di salute, dopo aver preso la cittadinanza americana nel 1945. Fu molto conosciuto all'epoca anche per l'approccio, dai toni spesso forti, tenuto nella sua attività di critico musicale.

Saggi e contributi[modifica | modifica sorgente]

  • Musica tedesca per viola da gamba (Zur deutschen Literatur für Viola da Gamba), 1905
  • Revisione del Catalogo Köchel delle opere di Mozart, 1937
  • Repertorio bibliografico di E. Vogel, 1945-8
  • Lavoro sul madrigale italiano, 1949
  • Studio sulla musica vocale profana stampata in Italia dal '500 al '700, 1945-8

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gluck, 1936
  • Mozart, 1945
  • Musica nell'opera romantica, 1947

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 61634867 LCCN: n50030286