Alcide Dessalines d'Orbigny

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alcide Dessalines d'Orbigny

Alcide Charles Victor Marie Dessalines d'Orbigny (Couëron, 6 settembre 1802Pierrefitte-sur-Seine, 30 giugno 1857) è stato un naturalista francese.

Fu il fondatore della micropaleontologia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Alcide nacque in una famiglia di viaggiatori e amanti delle scienze naturali. Il padre Charles-Marie, impiegato in marina come medico, trasmise al figlio l'entusiasmo per la biologia, la zoologia e la botanica. Nel 1820, la famiglia si trasferì a La Rochelle; in questa città culturalmente attiva e sul mare Alcide avrebbe trovato tutti i mezzi per coltivare i propri interessi.

La sua prima passione furono gli animali microscopici che egli stesso denominò foraminiferi. La sua prima opera, su questo argomento, viene oggi considerata il fondamento della moderna scienza della micropaleontologia; tra l'altro, in essa descriveva oltre mille specie di foraminiferi, ponendo le basi su cui si fonda tuttora la loro classificazione.

L'opera sui foraminiferi destò l'interesse di importanti scienziati dell'epoca, in particolare Georges Cuvier, e valse ad Alcide un ingaggio da parte del Museo di storia naturale di Parigi. Con i fondi del museo, egli partì per una missione che dal 1826 al 1833 lo vide toccare Brasile, Argentina, Paraguay, Cile, Perù e Bolivia. In queste regioni, già esplorate da altri celebri naturalisti (per esempio Alexander von Humboldt e Aimé Bonpland), Alcide fece nuove scoperte, pubblicando per il Museo numerosi articoli di botanica, zoologia, geografia, geologia ed etnografia.

Al suo ritorno in Francia, Alcide iniziò a specializzarsi in paleontologia e stratigrafia. Divenne professore del Museo di storia naturale, che per suo merito aprì una sezione paleontologica (1853). Nella sua carriera ottenne numerosi altri riconoscimenti, tra cui il cavalierato della Légion d'honneur e dell'Ordine di San Wladimir di Russia e l'onorificenza di ufficiale della Legion d'onore della Repubblica di Bolivia. Fu presidente della Société géologique de France.

Morì a 55 anni.

L'eredità[modifica | modifica sorgente]

Oltre ad aver fondato la micropaleontologia, d'Orbigny lasciò attraverso la sua opera un immenso corpus di conoscenze scientifiche in una quantità di settori. Attraverso la micropaleontologia applicata ai foraminiferi, fornì importanti indicazioni sui cambiamenti climatici della Terra in epocapreistorica. Fu un precursore della biogeografia e formulò la prima ipotesi di scala geologica dei tempi. Nei suoi viaggi classificò oltre 100.000 specie. Con le sue osservazioni nei campi della stratigrafia e della micropaleontologia contribuì sia alla tecnica della ricerca del petrolio che alla costruzione del tunnel sotto la Manica. Infine, le opere scritte in Sudamerica sono ricche di indicazioni antropologiche ed etnologiche

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95291019 LCCN: n/82/74271