Al-Masjid al-Haram

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 21°25′21.13″N 39°49′34.17″E / 21.422535°N 39.826158°E21.422535; 39.826158

La "sacra moschea"

Al-Masjid al-Ḥarām (in arabo: المسجد الحرام, "La sacra moschea") è una grande moschea nella città della Mecca, che è anche il più grande edificio religioso al mondo.

Di essa fanno parte la Ka'ba - il manufatto che i musulmani considerano il più sacro al mondo e verso il quale si rivolgono per la Ṣalāt (preghiera canonica) - il pozzo di Zemzem, il Maqām Ibrāhīm e le due sopraelevazioni (un tempo collinette) di Ṣafā e Marwa, che il pellegrino percorre sette volte nel sa'y durante la ʿumra.

Attualmente l'intero maṭāf, il pavimento sul quale si effettua il ṭawāf (la circumdeambulazione in senso antiorario), è interamente lastricato e fruisce di un impianto di condizionamento, utile ad evitare il suo surriscaldamento e il suo raffreddamento.

L'area sacra è nota anche come Harām o Harām Sharīf.[1]

Includendo anche gli spazi di preghiera esterni, l'attuale struttura comprende un'area di 356.800 m² e può ospitare fino a 820.000 fedeli durante il Hajj.

  1. ^ http://www.cgijeddah.com/cgijed/haj/orient/visitharam.htm

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]