Accademia berbera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

L'Accademia berbera (in francese: Académie berbère in berbero: Agraw imaziɣen) è stata un'associazione culturale berbera fondata nel 1966 da Mohand-Aârav Bessaoud e da altri giovani cabili come Slimane Azem, Taos Amrouche e altri artisti e giornalisti, desiderosi di mettere l'alfabeto tifinagh in uso. Nel 1967 l'Accademia ha cambiato il nome in Assemblée berbère "Assemblea berbera". L'associazione si è sciolta nel 1978.

Attività[modifica | modifica sorgente]

Lo scopo dell'accademia era quello di proteggere e diffondere la cultura berbera minacciata dai governatori autoritari arabi poco dopo l'indipendenza dei paesi nordafricani. L'accademia si impegnò nella ricerca di tutti quegli elementi che potevano illustrare la civiltà berbera nei secoli prima alla conquista islamica.

L'Accademia ha proposto uno standard dell'alfabeto berbero per trascrivere tutte le varietà di berbero parlate in Nordafrica.

Nel 1970 l'Accademia ha proposto il design della bandiera berbera.

Tra le molte cose che ha fatto l'Accademia ha "scoperto" anche l'esistenza di una dinastia di sovrani egizi di origine libica, e decise di solennizzare questa manifestazione così antica della civiltà berbera prendendo l'anno di accessione al potere di questa dinastia come inizio di una nuova "era" secondo cui calcolare gli anni, in modo indipendente dal calendario occidentale e da quello islamico, il cui inizio fu fatto corrispondere al 950 a.C.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Nordafrica Portale Nordafrica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Nordafrica