Abisso Laurenziano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Abisso Laurenziano è una depressione sottomarina situata di fronte alla costa del Canada nell'Oceano Atlantico. Più una "valle sottomarina" che una fossa, si stima che raggiunga i 6000 metri di profondità. L'Abisso Laurenziano è il prodotto di glaciazioni e correnti sottomarine provenienti dalla Via Marittima di San Lorenzo.

Nella fossa si trova un sistema di sfoghi idrotermali intorno ai quali ruota un proprio ecosistema indipendente dalla luce solare.

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

L'abisso Laurenziano compare in almeno tre pellicole cinematografiche: Viene nominato come punto di incontro tra il sottomarino sovietico e quello americano nel thriller di spionaggio del 1990 Caccia a Ottobre Rosso. Tuttavia il luogo non appare nel romanzo del 1984 di Tom Clancy da cui è stato tratto il film.

Nel film Transformers del 2007 i resti di Megatron, Blackout, Brawl e degli altri Decepticon sconfitti sono gettati nell'abisso, teorizzando che l'elevata pressione e le bassissime temperature della depressione avrebbero schiacciato e congelato i malvagi robot. Nel film viene erroneamente detto che l'abisso è il punto più profondo sulla Terra, mentre in realtà la profondità maggiore viene raggiunta nell'oceano Pacifico nel Challanger Deep, all'interno della fossa delle Marianne, con i suoi 10994 metri di profondità.

In Transformers - La vendetta del caduto, sèguito del precedente, l'abisso Laurenziano viene nuovamente citato quando alcuni Decepticon raggiungono il fondale marino dove si trovano i resti di Megatron, per resuscitarlo.

geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di geografia