APL

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi APL (disambigua).
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Linguaggio di programmazione}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

L'APL (sigla di A Programming Language) è un linguaggio di programmazione ideato da Kenneth Iverson nel 1962. Tra le principali caratteristiche ricordiamo:

  • L'utilizzo di un set di caratteri speciali per rappresentare alcune operazioni matematiche di alto livello.
  • L'elevato numero di primitive, dedicate in particolare alla gestione dei vettori e delle matrici lo rende potentissimo per elaborazioni numeriche: una delle applicazioni più importanti dei computer negli anni in cui è stato progettato.
  • L'uso in modalità interattiva interpretata.

I programmi APL, grazie alla potenza degli operatori e alla concatenazione delle operazioni, sono compattissimi: questo permette di concentrare algoritmi in poche righe evitando la dispersione tipica dei linguaggi di programmazione tradizionali dove la soluzione del problema è nascosta tra gli elementi sintattici del linguaggio.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Implementazioni[modifica | modifica sorgente]

Dialetti[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica