38 Arietis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
38 Arietis
Mappa della costellazione dell'ArieteMappa della costellazione dell'Ariete
Classificazione bianca nella sequenza principale
Classe spettrale A7III-IV C ~
Distanza dal Sole 119 anni luce
Costellazione Ariete
Redshift -0,000005 ± 0,000007
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 02h 44m 57,5815s
Declinazione +12° 26′ 44,740″
Lat. galattica 161,4302°
Long. galattica -41,7859°
Dati fisici
Raggio medio 1,74 R
Massa
1,71 M
Acceleraz. di gravità in superficie 4,19 logg
Temperatura
superficiale
7762,47 K (media)
Luminosità
9,4[1]
Dati osservativi
Magnitudine app. 5,19
Magnitudine ass. 2,37[1]
Parallasse 26,15 ± 0,98 mas
Moto proprio AR: 124,10 ± 1,21 mas/anno
Dec: -84,80 ± 0,76 mas/anno
Velocità radiale -1,5 ± 2 km/s
Nomenclature alternative
LSPM J0244+1226, TD1 1629, GSC 00643-00936, PLX 557.1, TYC 643-936-1, AG +12 295, HD 17093, PMC 90-93 5851, UBV 2719, ASCC 918633, HIC 12832, PPM 118504, UBV M 9130, BD +11 377, HIP 12832, ROT 372, USNO -B1.0 1024-00033282, GC 3308, HR 812, SAO 93083, uvby98 100017093 V, GCRV 1552, IRAS 02422+1214, YZ 12 803

38 Arietis è una stella bianca nella sequenza principale di magnitudine 5,19 situata nella costellazione dell'Ariete. Dista 119 anni luce dal sistema solare[1].

Osservazione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste boreale; grazie alla sua posizione non fortemente boreale, può essere osservata dalla gran parte delle regioni della Terra, sebbene gli osservatori dell'emisfero nord siano più avvantaggiati. Nei pressi del circolo polare artico appare circumpolare, mentre resta sempre invisibile solo in prossimità dell'Antartide. La sua magnitudine pari a 5,2 fa sì che possa essere scorta solo con un cielo sufficientemente libero dagli effetti dell'inquinamento luminoso.

Il periodo migliore per la sua osservazione nel cielo serale ricade nei mesi compresi fra settembre e febbraio; da entrambi gli emisferi il periodo di visibilità rimane indicativamente lo stesso, grazie alla posizione della stella non lontana dall'equatore celeste.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

La stella è classificata di tipo spettrale A7III-IV, a metà strada tra una gigante bianca e una subgigante bianca, ed è una variabile del tipo Delta Scuti, che varia la sua luminosità dalla magnitudine 5,18 alla 5,22 in un periodo di 0,0355 giorni[2].

Possiede una magnitudine assoluta di 2,37 e la sua velocità radiale negativa indica che la stella si sta avvicinando al sistema solare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Extended Hipparcos Compilation (XHIP) (Anderson+, 2012)
  2. ^ AAVSO International Variable Star Index VSX (Watson+, 2006-2013)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni