Zemfira

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Zemfira
Zemfira March 2009.jpg
NazionalitàRussia Russia
GenereRock
Rock alternativo
Pop rock
Art rock
Periodo di attività musicale1998 – in attività
Album pubblicati8
Sito ufficiale

Zemfira Talgatovna Ramazanova, nota semplicemente come Zemfira ((in russo: Земфира Талгатовна Рамазанова, in baschiro: Рамазанова Земфира Тәлгат кыҙы); Ufa, 26 agosto 1976), è una cantante, musicista, compositrice e cantautrice russa di origine tatara.

Ha cominciato a cantare dal 1998 e da allora è divenuta subito molto popolare in Russia e in altre repubbliche ex sovietiche.

Zemfira è diventata la personificazione di un nuovo movimento del rock russo, che i giornalisti hanno definito "rock femminile".[1] I testi delle sue canzoni riflettono il suo stato d’animo e le sofferenze dei giovani moderni.

Nel corso della sua carriera, molte delle sue canzoni sono state in testa alla classifica musicale ed alla hit-parade russe, ad esempio canzoni come "Ариведерчи", "Искала", "Трафик", "Прогулка", "Небо Лондона", "Мы разбиваемся" ed altre.[2]

Dal debutto nel mondo dello spettacolo nel 1999 Zemfira ha subito numerosi cambiamenti nell'aspetto, nel modo di stare sul palco e nel rapporto con i giornalisti. Il suo comportamento in pubblico è spesso scioccante, provocatorio ed ha causato problemi ed incomprensioni con la stampa.[3]

Lo stile musicale di Zemfira appartiene al genere rock e pop rock. La sua musica è influenzata sia dal pop, sia dalle armonie di jazz e bossa nova. Zemfira ha avuto una grande influenza sulle giovani band pop-rock russe degli anni 2000 e in generale sulle nuove generazioni di musicisti russi.[4]

Nel novembre 2010 il suo album di debutto è stato incluso dalla rivista "Afisha" nella lista dei "50 migliori album russi di tutti i tempi".[5]

Zemfira è atea.[6] In un’intervista, alla domanda “Cosa diresti a Dio se lo incontrassi?” la risposta è stata: "Che è ingiusto".[7]

Fino ad oggi Zemfira ha venduto oltre 3 milioni di dischi.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN43962990 · ISNI (EN0000 0000 4118 3158 · LCCN (ENno2002025371 · GND (DE123956498 · WorldCat Identities (ENno2002-025371