Zarathustra (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Zarathustra
Artista Museo Rosenbach
Tipo album Studio
Pubblicazione 1973
Durata 39:44
Dischi 1
Tracce 4
Genere Rock progressivo
Etichetta Dischi Ricordi
Arrangiamenti Museo Rosenbach
Formati LP, CD
Museo Rosenbach - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1992)

Zarathustra è il primo album in studio del gruppo musicale italiano Museo Rosenbach, pubblicato nel 1973 dalla Ricordi.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Basato sull'opera Così parlò Zarathustra del filosofo tedesco Friedrich Nietzsche,[1] le musiche sono state curate dal bassista Alberto Moreno, mentre i testi dal collaboratore esterno Mauro La Luce. Il lato A del vinile è completamente occupato dalla lunga suite Zarathustra, mentre il lato B include i tre brani restanti, che si ricollegano tematicamente alla prima parte secondo quella formula del concept album tanto cara ai gruppi di rock progressivo.

Il disco fu un insuccesso commerciale soprattutto a causa del boicottaggio della RAI, che diffidava del gruppo a causa dei temi trattati (la citazione da Nietzsche avrebbe potuto rimandare a ideologie di estrema destra) e del busto di Mussolini raffigurato nel collage in copertina, opera dell'illustratore Cesare Monti.

Questo disco, essendo raro, è molto costoso. È stato ristampato in tre versioni: due, entrambe con la copertina apribile, in Italia dalla Contempo e una, con la copertina singola, in Giappone.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Zarathustra – 20:47
    • I. L'ultimo uomo – 3:57
    • II. Il Re di ieri – 3:13
    • III. Al di là del bene e del male – 4:10
    • IV. Superuomo – 1:22
    • V. Il tempio delle clessidre – 8:05
Lato B
  1. Degli uomini – 4:07
  2. Della natura – 8:31
  3. Dell'eterno ritorno – 6:19

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Museo Rosenbach. URL consultato il 4 gennaio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo