Yukiru Sugisaki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Yukiru Sugisaki (杉崎 ゆきる; 26 dicembre 1974) è una fumettista giapponese creatrice di manga.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Yukiru Sugisaki ha iniziato a disegnare alle elementari e ha realizzato i suoi primi manga verso i 17 anni. Nel corso della sua carriera ha creato molte opere per specifici pubblici di lettori, ma è particolarmente conosciuta per la sua serie Seinen The Candidate for Goddess e per quella Shōjo D•N•Angel.

Lavori[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

  • Namaiki no "N" (1995, pubblicato in Monthly Asuka)
  • Sotsugyou M (1996–1997, reso una serie in Monthly Asuka)
  • D•N•Angel (1997–ongoing, reso una serie in Monthly Asuka)
  • The Candidate for Goddess (1997–2001, reso una serie in Comic Gum)
  • H2Oplanet (1997, pubblicato in The Candidate for Goddess volume 1)
  • The Demon Returns (1998, pubblicato in D.N. Angel volume 2)
  • Brain Powerd (1998–1999, reso una serie in Shōnen Ace)
  • Kanno Ie Ha Kanai Anzen. (2000, reso una serie in Monthly Ace Next)
  • Lagoon Engine (2001–in corso, reso una serie in Monthly Asuka)
  • Rizelmine (2001–2002, reso una serie in Monthly Ace Next)
  • Lagoon Engine Einsatz (2004, reso una serie in Newtype USA)
  • Eden (2006–2007, reso una serie in Shōnen Ace)
  • Ascribe to Heaven (2008–in corso, reso una serie in Young King OURs)
  • Yume Bi To Manami No Kie Ta Birthday Present? (2009, pubblicato da Kadokawa Shoten)
  • School Girls Pin-up (2011–in corso, reso una serie in Comic Birz)
  • 1001 Knights (2012-in corso, reso una serie in Monthly Asuka)
  • Junkissa Neko (2012–in corso, reso una serie in Comic Birz)

Libri d'arte[modifica | modifica wikitesto]

  • Neutral (1999, published by Kadokawa Shoten)
  • Final Quest Sailor Kanzenban (2002, pubblicato da Kadokawa Shoten)
  • D.N. Angel Illustrations Feder (2003, pubblicato da Kadokawa Shoten)
  • Street Fighter Art Comic Anthology (2009, pubblicato da Enterbrain)
Controllo di autoritàVIAF (EN51869628 · ISNI (EN0000 0000 6302 3219 · LCCN (ENn2004143104 · GND (DE1025841425 · BNF (FRcb13746467f (data)