XO-3 b

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
XO-3 b
XO-3b.jpg
Stella madre XO-3 (GSC 03727-01064)
Scoperta 2007
Scopritori Krull et al.
Costellazione Giraffa
Distanza dal Sole 260 ± 23 parsec
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 04 h 21 m 53 s
Declinazione +57° 49' 01
Parametri orbitali
Semiasse maggiore 0,0454 ± 0,00082 UA
Periodo orbitale 3,1915426 ± 0,00014 giorni
Eccentricità 0,26 ± 0,017
Dati fisici
Raggio medio 1,217 ± 0,073 RJ
Massa
13,25 ± 0,64 MJ

XO-3 b è un pianeta extrasolare orbitante intorno alla stella XO-3 nota anche come GSC 03727-01064. Il pianeta è situato nella costellazione della Giraffa a circa 260 parsec di distanza dalla Terra.

Scoperta[modifica | modifica wikitesto]

XO-3 b è stato scoperto, come tanti altri pianeti extrasolari, grazie ad alcuni suoi transiti davanti alla stella madre XO-3.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Benché siano ancora solo teorie, gli scienziati hanno ipotizzato che XO-3 b si sia formato come un normale pianeta, grazie al disco di polvere che ha agli inizi circondava XO-3. Questa teoria, accettata da molti, porterebbe a concludere che la classificazione di XO-3 b sia decisamente quella di pianeta. Infatti, le nane brune, si formano dal collasso gravitazionale di una nube interstellare.

Particolarità[modifica | modifica wikitesto]

Come CoRoT-3 b, anche XO-3 b presenta la particolarità di avere una massa di circa 13 masse gioviane e ciò pone il problema di decidere se creare o meno una nuova classe di oggetti celesti, in quanto 13 masse gioviane presenta il limite di grandezza stabilito tra i pianeti e le nane brune.

XO-3 b, inoltre, dovrebbe avere un'orbita circolare a causa della sua vicinanza alla stella madre (in quanto ciò crea intensi effetti mareali), mentre come accertato dal telescopio Keck I, l'orbita di XO-3 b è un'evidente ellisse. L'unica spiegazione finora trovata è che XO-3 b non abbia ancora completato il processo che rende circolare l'orbita ellittica di un pianeta.

XO-3 b, dunque, è unico tra i pianeti extrasolari e crea tre problemi agli scienziati:

1) Pianeta o nana bruna?

2) Perché l'orbita è inclinata?

3) Perché l'orbita non è circolare?

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • The Astrophysical Journal, Volume 677 pagine, Fascicolo 1, pagg. 657-670
  • Astronomy and Astrophysics, Volume 488, Fascicolo 2, pagg.763-770

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica