Volfango Giulio di Hohenlohe-Neuenstein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Volfango Giulio
Wolf von Hohenlohe (Vasvármegye könyv képe).jpg
Conte di Hohenlohe-Neuenstein
Nascita Neuenstein, 3 agosto 1622
Morte Neuenstein, 26 dicembre 1698
Padre Crato III di Hohenlohe-Neuenstein
Madre Sofia del Palatinato-Zweibrücken-Birkenfeld
Consorti Sofia Eleanora di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Plön
Barbara Francesca di Welz-Wilmersdorf

Volfango Giulio di Hohenlohe-Neuenstein (Neuenstein, 3 agosto 1622Francoforte sul Meno, 26 dicembre 1698) è stato un feldmaresciallo tedesco e l'ultimo conte di Hohenlohe-Neuenstein.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Crato III di Hohenlohe-Neuenstein e della contessa palatina Sofia di Zweibrücken-Birkenfeld.

Durante la guerra dei trent'anni, la famiglia degli Hohenlohe si era trasferita a Ohrdruf. Nel 1637 Wolfgang venne colpito appena quindicenne da una pallottola in viso, ma non abbandonò quella voglia di vivere che lo aveva sempre contraddistinto e trascorse il 1643 impegnato in un Grand Tour in Francia. Per guadagnarsi uno stipendio, entrò alle dipendenze del reggimento del feldmaresciallo Rantzau, col quale ebbe però degli screzi, al punto tale da ordire una congiura contro di lui e da guadagnarsi sette mesi di detenzione in fortezza.

Ritornò a casa solo nel 1657. Qui divenne tenente generale delle truppe della Confederazione del Reno che era stata costituita come protezione contro i turchi dei Balcani. Volfango Giulio venne quindi trasferito nella Marca di Stiria da dove, a partire dal 1664, si diresse in Croazia ed in Ungheria per combattere.

Dopo il successo della Battaglia di Mogersdorf, divenne generale feldmaresciallo e ritornò a casa con soli 800 uomini dei 6.500 che con lui erano partiti. Acquistò in feudo anche la città di Wilhermsdorf.

Si sposò due volte. La prima, il 25 agosto 1666 con Sofia Eleonora di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Plön (1º agosto 1644 a Plön - 22 gennaio 1688/89 a Neuenstein), figlia di Gioacchino Ernesto, duca di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Plön (1622-1671).

Alla morte della prima moglie si risposò con la contessa Barbara Francesca di Welz-Wilmersdorf il 4 settembre 1689 a Wilhermsdorf. Da entrambi i matrimoni, ad ogni modo, il conte non ebbe figli e come tale la sua eredità venne trasferita alla contea di Hohenlohe-Öhringen, retta dal fratello, Giovanni Federico I.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Hohenlohe-Neuenstein Successore
Crato III 1641-1698 alla Contea di Hohenlohe-Öhringen
Controllo di autorità VIAF: (EN22543906 · GND: (DE128962321 · CERL: cnp00519948
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie