Willis Tower

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Willis Tower
Sears Tower ss.jpg
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
LocalitàChicago
Coordinate41°52′44.04″N 87°38′08.88″W / 41.8789°N 87.6358°W41.8789; -87.6358Coordinate: 41°52′44.04″N 87°38′08.88″W / 41.8789°N 87.6358°W41.8789; -87.6358
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1970-1973
Inaugurazionemaggio 1973 e 1974
UsoUffici
AltezzaAntenna/guglia: 527 m
Tetto: 443 m
Piani108
Area calpestabile418.064 m²
Ascensori104
Realizzazione
ArchitettoSkidmore, Owings and Merrill
IngegnereSkidmore, Owings and Merrill
AppaltatoreAmerican Bridge Company
ProprietarioBlackstone Group
CommittenteSears

La Willis Tower, nota anche come Sears Tower, è un grattacielo che sorge a Chicago, nell'Illinois.[1] È stato l'edificio più alto del mondo dal 1973 al 1998.[2]

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Ripartizione delle strutture tubolari con le quali è composta la torre con planimetrie semplificate.

Commissionato dalla catena di grandi magazzini Sears Roebuck and Co.,[1] fu progettato da Bruce Graham e Fazlur Khan della Skidmore, Owings and Merrill[3]. La costruzione prese il via nell'agosto 1970 e la massima altezza fu raggiunta meno di tre anni dopo, il 4 maggio 1973.

L'area su cui è situato l'edificio confina a nord con la Adams Street, a sud con la Jackson Boulevard, a ovest con la South Wacker Drive e a est con la Franklin Street, e ha una superficie pari a 418.064 m²[3] che negli Stati Uniti, è seconda solo al Pentagono.[4]

La struttura della torre è composta da nove grandi strutture tubolari quadrate affiancate,[3][5] di varie altezze, che una volta ultimate superarono il record delle Torri Gemelle di New York come costruzione più alta del mondo. La costruzione è composta da 110 piani effettivi, due dei quali adibiti a piani di manovra dei 104 ascensori presenti, risultando quindi in 108 piani abitabili.[6] Al piano numero 103 è possibile visitare la vista panoramica "Skydeck", su balconate costruite completamente in vetro e sospese nel vuoto.[7]

L'altezza totale è di 443 m dall'entrata est fino alla sommità del grattacielo; se invece si includono anche le antenne televisive installate nel febbraio 1982[2] l'altezza totale è di 520 m[6] (527 m dopo l'ulteriore innalzamento dell'antenna ovest)[8]. L'aspetto esteriore è caratterizzato da grandi superfici vetrate color bronzo, sostenute da incorniciature in alluminio anodizzato di colore nero.[9]

Veduta a nord dallo skydeck della Willis Tower.

Anche se i diritti della Sears sono scaduti nel 2003, la torre ha mantenuto il nome "Sears Tower" fino al marzo 2009, quando il broker d'assicurazioni londinese Willis Group Holdings, che occuperà vari piani del grattacielo, ne è diventato il nuovo proprietario. Dal 16 luglio 2009 il grattacielo è stato ribattezzato "Willis Tower".[10][11]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1975 - "Award of Excellence" - American Institute of Steel Construction[6]
  • 1975 - "Best Engineering in High Rise Construction" - American Iron and Steel Institute[6]
  • 1976 - "Distinguished Building Award" - AIA - Chicago Chapter[6]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel libro e nel film Divergent, la Willis Tower appare, anche se viene chiamata "il Centro".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Willis Tower | Buildings | EMPORIS
  2. ^ a b Willis Tower Archiviato il 19 luglio 2009 in Internet Archive.
  3. ^ a b c www.SOM.com | Graham - 3 Archiviato il 9 giugno 2012 in Internet Archive.
  4. ^ Willis Tower Archiviato il 30 agosto 2011 in Internet Archive.
  5. ^ www.SOM.com | Graham - 4 Archiviato il 9 giugno 2012 in Internet Archive.
  6. ^ a b c d e www.SOM.com | Willis Tower (formerly Sears Tower) Archiviato il 28 settembre 2011 in Internet Archive.
  7. ^ Skydeck Chicago
  8. ^ SkyscraperPage – Sears Tower. Federal Communications Commission, CTBUH
  9. ^ Willis Tower Archiviato il 26 novembre 2009 in Internet Archive.
  10. ^ Tallest U.S. building to get new name
  11. ^ Copia archiviata, su archive.chicagobreakingnews.com. URL consultato il 4 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chicago skyline labelled.jpg
Ingrandisci
Profilo di Chicago con indicazione dei luoghi
Controllo di autoritàVIAF (EN242308182 · LCCN (ENsh94007667 · GND (DE4732671-2