William Marçais

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

William Ambroise Marçais (Rennes, 1872Parigi, 1956) è stato un orientalista francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

William Marçais[1] era studente di giurisprudenza prima di interessarsi alle lingue orientali.
Discepolo di Henry Derenbourg e Octave Houdas all'École des langues orientales di Parigi a partire dal 1894 studiò lingua araba classica e lingua araba maghrebina, turco e persiano, secondo lo schema che voleva che lo studioso di culture islamiche conoscesse le principali lingue veicolari della cultura islamica. La sua tesi di laurea in Diritto, discussa nel 1898, riguardava le successioni ereditarie nel diritto islamico. Nel 1905 di diploma nell'École pratique des hautes études. Parte allora per il Nordafrica e diventa in breve Conservatore del Musée d'art musulman di Tlemcen (Algeria), direttore nel 1893 della Medersa (istituzione d'istruzione riservata ai musulmani) della medesima città, poi di quella di Algeri (1904), Ispettore Generale dell'istruzione agli indigeni (1908), direttore della Scuola superiore di lingua e letteratura araba a Tunisi nel 1913.

Torna poi a Parigi dove opera nell'Ufficio degli Affari indigeni del Ministero della Guerra, prima di creare la cattedra di arabo-maghrebino dell'École des langues orientales, che egli dirigerà dal 1920 al 1927, essendo contemporaneamente directeur d'études all'EPHE (4ª sezione).

Divenne in seguito (1927) professore al Collège de France fino al suo pensionamento nel 1942.

Fu membro:

Era fratello di Georges Marçais e padre di Philippe Marçais, come lui linguista e arabista (1910-1984), professore anch'egli nella Facoltà di Lettere di Algeri di cui Philippe fu anche decano prima di abbandonare quel posto per presentarsi deputato, nella vana speranza di contribuire a evitare la perdita dell'Algeria francese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • William Marçais, Des parents et alliés successibles en droit musulman, Université de Rennes, Faculté de droit, Tesi di dottorato. 1898
  • William Marçais, Le Taqrîb de En-Nawawi. traduit et annoté, 1901
  • William Marçais, Le dialecte arabe parlé à Tlemcen, 1902
  • William Marçais, Les monuments arabes de Tlemcen, 1903
  • William Marçais, Le dialecte arabe des Ulâd Brahîm de Saîda (département d'Oran). Mémoires de la Société de Linguistique de Paris, 1908
  • William Marçais, Les traditions islamiques, 1914
  • William Marçais, Textes arabes de Takroûna: transcription, traduction annotée, glossaire, 1925
  • William Marçais, La vie féminine au Mzab, 1927-1931
  • Mélanges Gaudefroy-Demombynes, 1935
  • M. S. Meissa. Le message du pardon d'Abou l'Ala de Maarra. Préface de William Marçais, professeur au Collège de France, membre de l'Institut, 1933

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN68932484 · ISNI (EN0000 0000 8344 4117 · LCCN (ENn89616674 · GND (DE12395083X · BNF (FRcb11914390n (data) · BAV ADV11024144 · WorldCat Identities (ENlccn-n89616674