Paul Bearer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da William Alvin Moody)
Paul Bearer
Immagine di Paul Bearer
Nome William Alvin Moody
Ring name Mr. X
The Embalmer
Dr. Rigor Mortis
Percy Pringle III
Paul Bearer
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Mobile, Alabama
10 aprile 1954
Morte Mobile, Alabama
5 marzo 2013
Altezza dichiarata 178 cm
Peso dichiarato 130 kg
Debutto giugno 1974
Progetto Wrestling

William Alvin "Bill" Moody (Mobile, 10 aprile 1954Mobile, 5 marzo 2013) è stato un manager di wrestler statunitense, conosciuto con gli pseudonimi Percy Pringle III nella World Championship Wrestling (WCW) e soprattutto Paul Bearer nella World Wrestling Federation/Entertainment.

È noto per essere stato il manager di The Undertaker e di Kane nella World Wrestling Federation/Entertainment (WWF/E).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

World Championship Wrestling[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Federation/Entertainment[modifica | modifica wikitesto]

Paul Bearer nel 1996

Paul Bearer venne presentato all'inizio 1991 dal precedente manager di Undertaker, Brother Love, e da quel momento ha accompagnato il cammino del "Deadman" per molti anni, escludendo alcune parentesi con Mankind e Kane. Dopo aver lasciato la federazione nel 2003 per lavorare come booker nella Total Nonstop Action Wrestling (TNA), Moody fece ritorno nella WWE nel 2004 per alcune apparizioni.

Bearer è famoso per la spettacolarità del suo ingresso verso il ring che effettuava lentamente, brandendo tra le mani un'urna cineraria dalla quale secondo la storyline Undertaker traeva la sua forza. Importante fu anche il suo contributo, assieme a quello di Ric Flair, che permise al suo assistito di conquistare il WWF Championship detenuto da Hulk Hogan nel corso delle Survivor Series 1991.

Gestiva una federazione del circuito indipendente, la Gulf South Wrestling.

Moody si sottopose a un intervento di bypass gastrico nel novembre 2003;[1] l'operazione riuscì perfettamente, tant'è che arrivò a pesare 300 libbre (136 kg) in meno rispetto al suo debutto in WWF, avvenuto nel 1990.[2].

L'introduzione della WWE Hall of Fame di Paul Bearer

Il 24 settembre 2010 ritornò in WWE, a SmackDown, dove rinvigorì un Undertaker ormai provato nel fisico e nella mente, ma il 3 ottobre 2010, nel corso del pay-per-view Hell in a Cell, Bearer tradì nuovamente Undertaker, schierandosi con Kane e aiutandolo a vincere il match.

Nel 2011, attraverso un post sul suo blog confermò di aver firmato un nuovo contratto con la World Wrestling Entertainment che è cominciato a decorrere dallo scorso primo agosto, dopo che le due parti erano in contatto già da alcuni mesi. Inoltre nel contratto era presente una clausola per cui poteva continuare a lavorare in show di compagnie indipendenti se questi impegni non confliggessero con quelli della WWE e se gli verrà richiesto.

La sua ultima apparizione negli show WWE è avvenuta nel 2012.

Il 3 marzo 2014 è stato annunciato il suo ingresso nella WWE Hall of Fame. È stato introdotto da Kane e dopo un discorso tenuto dai due figli Michael e Daniel Moody, è apparso l'Undertaker con la celebre urna puntandola verso lo schermo con la foto del manager. Suo figlio Michael è morto il 21 Settembre 2014, mentre sua moglie è morta il 31 Gennaio 2009.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Moody, che pochi giorni prima aveva sofferto per un coagulo nel sangue ed aveva problemi respiratori e una tachicardia sopraventricolare non trattata, è morto il 5 marzo 2013 all'età di 58 anni a causa di un infarto[3][4][5]. Dopo i funerali, Moody venne sepolto presso i Serenity Memorial Gardens di Theodore, in Alabama.

Nel wresting[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "Brother Bearer"
  • "The Father of Destruction"
  • "Uncle Paul"

Wrestler di cui è stato manager[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Cauliflower Alley Club

  • Other honoree (2003)

George Tragos/Lou Thesz International Wrestling Institute

  • Lou Thesz Award (2014)

Gulf Coast Wrestlers Reunion

  • Pioneer Award 2001 Member of the Board of Directors

Pro Wrestling Illustrated

  • Manager of the Year (1998)

WWE

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Percy Pringle, Thanksgiving Recollections, Percypringle.com, 24 novembre 2004. URL consultato il 2 marzo 2008.
  2. ^ (EN) William Moody, Two years ago today, su Percypringle.com, 25 novembre 2005. URL consultato il 2 marzo 2008.
  3. ^ (EN) Paul Bearer passes away, su wwe.com, 5 marzo 2013. URL consultato l'8 settembre 2014.
  4. ^ (EN) Wrestling star 'Paul Bearer' died of a heart attack caused by an untreated rapid heart rate, his family says, Daily Mail, 23 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Paul Bearer suffered blood clot Before Death. He died because of a heart attack, TMZ Sports, 6 marzo 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]