We're an American Band

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
We're An American Band
ArtistaGrand Funk Railroad
Tipo albumStudio
Pubblicazione15 luglio 1973
Durata39:48
Dischi1
Tracce8
GenereHard rock
Arena rock
EtichettaCapitol Records
ProduttoreTodd Rundgren
RegistrazioneCriteria Studios, Miami, Florida, 12-15 giugno 1973
Grand Funk Railroad - cronologia
Album precedente
(1972)
Album successivo
(1974)
Singoli
  1. We're An American Band/Creepin
    Pubblicato: 2 luglio 1973
  2. Walk Like a Man/The Railroad
    Pubblicato: 29 ottobre 1973

We're An American Band è il settimo album del gruppo rock americano Grand Funk Railroad, accreditato come "Grand Funk", pubblicato il 15 luglio 1973 dall'etichetta Capitol Records. L'album, registrato ai Criteria Studios a Miami, ha ottenuto un grande successo, e col tempo è diventato disco di platino.[1]

L'album vede l'entrata nella band del tastierista Craig Frost, già presente come turnista nell'album precedente della band Phoenix. il disco venne prodotto per la prima volta da Todd Rundgren, che produsse anche l'album successivo Shinin' On.

Dall'album vennero estratti due singoli, entrambi cantati dal batterista Don Brewer, il primo dei quali, la title-track dell'album, divenne un grande successo radiofonico e uno dei brani più famosi della band.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. We're an American Band – 3:27 (Don Brewer)
  2. Stop Lookin' Back – 4:52 (Brewer/Mark Farner)
  3. Creepin' – 7:02 (Farner)
  4. Black Licorice – 4:45 (Brewer/Farner)
  5. The Railroad – 6:12 (Farner)
  6. Ain't Got Nobody – 4:26 (Brewer/Farner)
  7. Walk Like a Man – 4:05 (Brewer/Farner)
  8. Loneliest Rider – 5:17 (Farner)

Bonus track 2002[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hooray – 4:05 (Brewer/Farner)
  2. The End – 2:49 (Brewer/Farner)
  3. Stop Lookin' Back (versione acustica) – 3:04 (Brewer/Farner)
  4. We're an American Band (remix 2002) – 3:32 (Don Brewer)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) RIAA.com. URL consultato il 15 novembre 2017.