Walter von Nordeck

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Walter von Nordeck
Nordeck Siebmacher137 - Hessen.jpg
Arma gentilizia di Walter von Nordeck
Gran Maestro dell'Ordine Livoniano
LivonianOrder.svg
In carica 1270 –
1273
Predecessore Otto von Lutterberg
Successore Ernst von Ratzeburg
Morte 1287 ?

Walter von Nordeck o Walther von Nortecken (... – circa 1287) fu il Gran Maestro dell'Ordine Livoniano dal 1270 al 1273[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nordeck proveniva da una famiglia di ministeriali di Magonza.[2] I membri della stessa gestivano la fortezza locale e possedevano diversi feudi, molti dei quali furono ceduti all'Ordine teutonico durante il 13º secolo. Molti dei von Nordeck divennero in seguito membri del medesimo ordine.

Walter von Nordeck inizialmente non volle far parte di questa dimensione: dal 1261 al 1267 infatti fu sposato con una donna di nome Lutgard. Nel 1268, si unì all'Ordine, prestando inizialmente servizio a Marburgo: sua moglie divenne invece suora. Nel 1270, Nordeck giunse in Livonia e fu quindi eletto Gran Maestro per tre anni, subentrando a Andrea di Westfalia, il quale ricoprì il ruolo di capo ad interim dopo la morte di Otto von Lutterberg nella battaglia di Karuse.[3]

Già poco dopo il suo arrivo a Riga, decise di combattere i Semgalli una volta per tutte. L'Ordine di Livonia, l'Arcivescovo di Riga e la città di Riga si accordarono affinché tutta la Semgallia passasse sotto il dominio dell'Ordine di Livonia.[4] Subito dopo, i Cavalieri di Livonia assediarono e catturarono la fortezza di Tervete.[5] Nel 1271, Walther von Nortecken portò il suo esercito a Mezhotne, persa dai Crociati nella battaglia di Durbe del 1260: il castello si arrese senza combattere. Nel medesimo anno, i Cavalieri di Livonia conquistarono il castello di Rakte. Questo evento determinò la definitiva sconfitta dei Semgalli, i quali furono costretti al battesimo.[5]

La tenuta della famiglia von Nordeck a Marburgo, in Assia

La sua parentesi in Livonia si chiuse nel 1273, poiché si ammalò; lasciò quindi l'incarico di Landmeister di Livonia e si ritirò nella Kommende (unità amministrativa locale) di Marburgo, in Assia, dove servì l'Ordine Teutonico per il resto della sua vita. A ricoprire la carica di Landmeister di Livonia venne eletto Ernst von Ratzeburg.[6] Risale al 1287 l'ultima fonte certa che fa riferimento a von Nordeck, il che fa supporre che sia morto in quegli anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Anti Selart, Livonia, Rus’ and the Baltic Crusades in the Thirteenth Century, BRILL, 2015, ISBN 978-90-04-28475-3, pp. 313-314.
  2. ^ (DE) Johann Wilhelm Christian Steiner, Geschichte des Patrimonialgerichts Londorf und der Freiherrn von Nordeck zur Rabenau, Stahl und Bekker, 1846, digitalizzato dalla Biblioteca Pubblica Bavarese il 4 settembre 2008, p. 22.
  3. ^ 1270: la battaglia di Karuse a cura di Oratores e Bellatores
  4. ^ (DE) Johann Caspar Venator, Historischer Bericht vom Marianisch-Teutschen Ritter Orden, Gedruckt bey Andreas Knorzen, 1680, digitalizzato dalla Biblioteca Pubblica Bavarese il 7 ottobre 2013, p.60.
  5. ^ a b 1270: il Landmeister Walter von Nordeck a cura di Oratores e Bellatores
  6. ^ 1273: il Landmeister Ernst von Ratzeburg a cura di Oratores e Bellatores

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]