Volodymyr Volodymyrovyč Vasjutin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Volodymyr Volodymyrovyč Vasjutin
Cosmonauta
NazionalitàURSS Unione Sovietica
StatusDeceduto
Data di nascita8 marzo 1952
Data di morte19 luglio 2002
Selezione1986
Altre attivitàPilota
Tempo nello spazio64 giorni, 21 ore e 52 minuti
Missioni
Data ritiro25 febbraio, 1986

Volodymyr Volodymyrovyč Vasjutin, (in ucraino: Володимир Володимирович Васютін) (Charkiv, 8 marzo 195219 luglio 2002), è stato un cosmonauta sovietico.

Fu comandante di una missione sulla stazione spaziale Saljut 7 che raggiunse con la Sojuz T-14. Rimase nello spazio per 64 giorni, 21 ore e 52 minuti. Durante la missione ebbe dei problemi psicologici e fisici. Sembra infatti che soffrì di un'infezione al tratto urinario e di un esaurimento nervoso. Questi problemi costrinsero ad anticipare la fine del volo e a far ritorno sulla terra senza aver compiuto tutte le attività di esperimenti militari previste. Morì nel 2002 di cancro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]