Vinzenz Maria Demetz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vinzenz Maria Demetz, in islandese Sigurður Demetz Franzson (Ortisei, 11 ottobre 1912Reykjavik, 7 aprile 2006), è stato un tenore e compositore italiano naturalizzato islandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Franzl e Maria Mauroner dal Gustin, lasciò il suo villaggio natale all'età di 18 anni, prima per andare a Padova e poi a Milano per studiare canto. Nel 1935 vinse un concorso di canto a Vienna. Venne quindi assunto all'Opera di Stato di Dresda, dove però non poté rimanere a lungo a causa di motivi di salute. Demetz fu quindi aiutato da Herbert von Karajan. Si esibì al Teatro dell'Opera di Roma, al Teatro San Carlo di Napoli e al Teatro alla Scala di Milano e in molti altri teatri di Spagna, Francia, Austria, Germania e Italia. Nel 1955 Demetz si trasferì con la sua fidanzata, la cantante islandese Svanhvit Egilsdóttir, in Islanda, dove fu costretto a prendere il nome (per poter ricevere la cittadinanza) di Sigurður Demetz Franzson. Ebbe a lavorare sia a Reykjavík che ad Akureyri sia come regista che come insegnante di canto corale, portando il bel canto, l'opera e l'arte canora europea in Islanda. In estate era solito fare la guida turistica, soprattutto in tedesco. Dopo la sua morte la scuola di canto Söngskóli di Reykjavik è stata intitolata a Sigurður Demetz. Anche durante la sua permanenza in Islanda, Demetz coltivò la sua cultura, parlando in ladino, tedesco, oltre che in italiano (era iscritto all'Associazione Culturale Italiana).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Vinzenz Maria Demetz, Nina Nana Ladina in 30 cianties per Gherdëina, Editore Union di Ladins de Gherdëina. Edizions Carrara, Bergamo 1955 (spartiti)
  • Vinzenz Maria Demetz, Anda Trina dal Juntlan in 30 cianties per Gherdëina, Editore Union di Ladins de Gherdëina. Edizions Carrara, Bergamo 1955 (spartiti)
  • 1970: La mosules de Cuca. Storia per i pitli de Vinzenz Maria Demetz Feur
  • 1947 (Milano): Pion sen sa mont (Andiamo al pascolo).
  • 1951 Nina nana ladina
  • 1978, 8-9; Cravatte nel 1981,
  • 1955: Anda Trina dal Juntlan (14 Str di 8 V. vierhebigen nella coppia rima.). In: Kostner /Moroder 1955, 79-83.
  • 1978: L'angiul de Gherdëina

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

  • Cittadino onorario di Ortisei
  • Cavaliere della Repubblica
  • Cavaliere ufficiale in Islanda

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paula Moroder, Zenzl dal feur. In: Calendario de Gherdëina nel 1982, Union di Ladins de Gherdëina, Ortisei, S. 75-77. (Ladino)
  • Toni Senoner, Vinzenz Maria Demetz come feur 45 ani TE Islanda, In: Calendario de Gherdëina nel 1982, Union di Ladins de Gherdëina, Ortisei, S. 205-210 (Ladino)
  • Inga Hosp, Vinzenz Maria Demetz. Le insidie di bel canto, In: Alto Adige dall'esterno . Athesia, Bolzano, 1986, ISBN 88-7014-425-9 , S.47-55.
  • Anja dal Quattro, Vinzenz Maria Demetz "Zenz come Four" . In: Calendario de Gherdëina 2007 Union di Ladins de Gherdëina, Ortisei, S. 205-207 (ladino).
  • Georg Mair, Südländisches Driftwood, In: ff - settimanale altoatesino , No. 26, il 27 giugno 2013, pagine 42-45 ..
  • Rut Bernardi e Paul Videsott, Storia della letteratura ladina, Bolzano University Press, 2013, ISBN 978-88-6046-060-8 . S. 587-591.
Controllo di autoritàVIAF (EN6662147 · ISNI (EN0000 0000 4530 0518 · LCCN (ENn96068460 · GND (DE141594918 · WorldCat Identities (ENlccn-n96068460
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie